L’AGENZIA DELLE ENTRATE DICE NO ALL’IVA SU TASSA RIFIUTI

La tariffa sui rifiuti (Tia) ha natura tributaria e come tale non può essere assoggettata all’Iva. Lo ha scritto l’Agenzia delle Entrate rispondendo a un interpello della società Trevisoservizi. Dunque gli utenti a Treviso saranno esentati dal pagamento dell’Iva sulla Tia. Il concetto è lo stesso affermato anche dalla Corte Costituzionale con la sentenza del luglio 2009. Mentre il Governo continua a tacere su questo buco normativo. Altroconsumo lancia sul proprio sito la petizione per chiedere che la situazione si sblocchi per tutti i cittadini in tutti i Comuni italiani e poter riavere indietro l’Iva pagata gli anni scorsi. Su www.altroconsumo.it è scaricabile anche il modulo di rimborso messo a punto dall’associazione.

Altroconsumo aveva già scritto a gennaio al ministro dello Sviluppo economico Scajola e al ministro dell’Economia Tremonti chiedendo la modifica del testo unico dell’Iva e di convertire in credito d’imposta (da usare in compensazione di altri tributi da pagare) quanto pagato indebitamente fino a quel momento. L’associazione indipendente di consumatori scrive oggi di nuovo al ministro Tremonti chiedendo il rimborso di quanto pagato e che la risposta dell’Agenzia delle entrate sia pubblicata come risoluzione ministeriale, rendendola così applicabile su tutto il territorio.

 

About Post Author