ENNA: RAFFAELE LOMBARDO A SALA CERERE PER SOSTENERE IL CANDIDATO A SINDACO ANGELO MOCERI: “AL CORAGGIO DEI SENTIMENTI, E’ NECESSARIO SOSTITUIRE LA FORZA DELLA RAGIONE”.

Print Friendly, PDF & Email

E’ arrivato alle 20,35, affiancato da due bodyguard, il presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo, venuto ad Enna, per sostenere il candidato a Sindaco Angelo Moceri. Nel suo discorso, Lombardo ha parlato della politica regionale, ma anche di quella locale, rispondendo indirettamente, alle dichiarazioni dell’On. Crisafulli pubblicate ieri, in esclusiva su EnnaNotizie. “la Sicilia è ferma, a causa dei tagli che il governo nazionale ha fatto nei confronti di questa regione, mettendo a rischio anche la realizzazione del ponte sullo stretto. Mentre per quanto riguarda il commercio, Lombardo ribadisce che la causa della crisi, va cercata nella continua realizzazione di nuovi centri commerciali vicini ad Enna,

e non certo nella politica del governo regionale. Il Presidente della Regione Siciliana ha voluto inoltre rassicurare la politica ennese, sul futuro dell’UNiversità Kore: “la sede del quarto polo universitario deve restare Enna, per l’esperienza accademica che questa università ha saputo guadagnarsi sul campo”. Anche Angelo Moceri parla di Kore,”e della necessità di rinnovare questo consiglio di amministrazione”. Da Sala Cerere,  si parla anche del candidato a Sindaco del partito Democratico “criticato per la mancanza di un programma elettorale definitivo, in grado di offrire sin da subito alla città, un modello di sviluppo concreto, capace di partire dalle moltissime emergenze di questo territorio”.

Moceri parla quindi del suo programma che ha l’obiettivo di risolvere piccoli e grandi problemi, come l’agibilità del teatro Garibaldi, la riapertura dei due musei chiusi ormai da diversi anni, ma soprattutto parla dell’adozione del piano regolatore. “Il mio concorrente si sbaglia quando pensa di intraprendere solamente un percorso creativo in divenire. Bisogna partire dai problemi concreti per essere credibili nei confronti dei cittadini”.

Mentre a chi sostiene di vincere in prima battutta le competizioni elettorali, Moceri risponde che “tra pochi giorni, le virtù profetiche di qualcuno, saranno smentite dalla volontà popolare”. Il Movimento per l’autonomia, vuole quindi introdurre un elemento di rottura, con l’attuale classe dirigente cittadina, e presentarsi come alternativa vera, al Partito Democratico ennese.

All’incontro è intervenuto anche il Presidente della Provincia Giuseppe Monaco, che si è soffermato sulla volontà di non volere più gestire la cosa pubblica in modo clientelare, ma nell’interesse della collettività. “Dobbiamo agire per l’utilizzazione dei fondi europei, attraverso i bandi regionali. Dobbiamo creare quelle condizioni, per creare sviluppo sul territorio anche attraverso i distretti turistici”. Monaco ha poi ringraziato Lombardo per avere stanziato 6 milioni e mezzo per la ricostruzione della Panoramica . Ma allo stesso tempo, ricorda che è necessario accellerare l’iter burocratico, per riaprire questa importante arteria.

All’incontro, erano presenti oltre ai Sindaci di Barrafranca, Valguarnera ed Assoro, anche il Presidente del Consiglio Provinciale Massimo Greco, il consigliere provinciale Giuseppe Regalbuto, l’assessore Barbara Furia e Gaetano Di Maggio che ha parlato di grande sostegno al candidato Moceri, perchè uomo di grande onestà intellettuale. A conclusione dell’incontro Angelo Moceri e Raffaele Lombardo, si sono intrattenuti a salutare la folla dei presenti che sostiene la coalizione.

 

 

 

Mario Barbarino

Related posts