CONSIGLIERE MALFITANO SU MANCATO FINANZIAMENTO ALLE SCUOLE PUBBLICHE SUPERIORI DELLA PROVINCIA DI ENNA

Print Friendly, PDF & Email

Come Vice Presidente della Settima Commissione “Beni Culturali e Pubblica Istruzione” dell’URPS (Unione regionale delle Province Siciliane), in merito al Programma nazionale di interventi per la messa in sicurezza degli edifici scolastici, che prevede, per la Sicilia, n. 286 interventi, per un importo complessivo di € 36.310.000,00, mi corre l’obbligo sottolineare alcuni aspetti. Già come commissione, nei mesi precedenti, avevamo sottolineato, più volte, l’importanza di porre in essere ogni azione per cercare di mettere in sicurezza le scuole della nostra Regione. A tal fine avevamo richiesto l’elenco analitico di tutti gli interventi inclusi nel programma regionale, in ossequio all’intesa sancita dalla Conferenza Unificata del 28 gennaio 2009. E proprio con Prot. N. 183 del 5 maggio 2010, l’Urps ha provveduto ad inviare, a tutti i Presidenti delle Province regionali, il programma suddetto, sul quale si era già espressa favorevolmente la Conferenza Unificata, nella seduta del 29 aprile u.s. E’ chiaro che questi 36 milioni di euro non sono che una goccia nel mare delle esigenze, tuttavia c’è di essere, senz’altro, più che soddisfatti di questa prima importante programmazione.
Ma, aldilà di questi iniziali sentimenti di soddisfazione, di certo, si rimane basiti di fronte a certe notizie apparse sugli organi di stampa!
Come si fa a credere, ancora una volta, alle dichiarazioni del Presidente Monaco e, nello specifico, al suo interessamento per inserire la nostra provincia in un primo stralcio per finanziamenti alle strutture scolastiche?
Come giustificare il fatto che il resto delle province siciliane, alla luce del programma regionale succitato, vedranno finanziate le proprie scuole di ogni ordine e grado (scuole elementari, medie e superiori) mentre, la nostra Provincia, solamente le strutture scolastiche elementari e medie?
Il merito di questo finanziamento è da attribuire all’Ente Provincia e al Suo “capace” Amministratore Dott. Monaco o, in verità, alla capacità ed efficienza dei 12 comuni interessati?
Perché, mi chiedo ancora in merito al programma regionale di interventi, non si sono trovate scuole superiori della nostra provincia?
Forse perché, all’Ufficio Tecnico competente della Provincia, non esistono progetti esecutivi immediatamente finanziabili?
Altresì mi domando: “Che fine ha fatto l’esortazione e l’appello del Presidente di Confindustria Enna, rivolto, il 16 febbraio 2009, al Presidente e a tutti i Sindaci della Provincia?
E meno male che scuola e viabilità dovevano essere, da quest’anno, le due direttrici verso le quali orientare l’azione del governo provinciale!!!
La realtà vera e, purtroppo, amara è che, a tutt’oggi, non sappiamo quale cavallo di battaglia abbia scelto il nostro sempre più “amato” Presidente Monaco, per il rilancio del nostro territorio!!!

Consigliere Provinciale  Dott. Sergio Malfitano

Related posts