CISL ENNA: CONVEGNO SUL NUOVO RAPPORTO DI LAVORO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Print Friendly, PDF & Email

Le novità che la riforma Brunetta ha introdotto nel processo di lavoro pubblico saranno oggetto di un convegno organizzato dalla CISL di Enna , assieme alle federazioni rappresentative dei lavoratori della Pubblica Amministrazione, la CISL Scuola e la CISL Funzione Pubblica, che si terrà domani 8 giugno alle ore 16 presso la Sala Cerere di Enna. “In un contesto complicato e difficile -dichiara Peppe Aleo , Segretario Generale della Cisl ennese- il ruolo del sindacato ad ogni livello è fondamentale per cercare di mitigare le criticità e preservare la contrattazione che ci consente di rappresentare e tutelare diritti e interessi, ma è anche uno strumento indispensabile per una efficace organizzazione del lavoro e di sostegno all’innovazione”. Verrà analizzato il decreto legislativo 150 del 2009 e le dirette conseguenze sul lavoro pubblico dai relatori Antonio Viscomi, docente di diritto del lavoro all’Università di Catanzaro e dal vice Presidente del Consiglio Nazionale della Pubbica Istruzione, Mario Guglietti. Interverranno il Segretario Generale della CISL Sicilia, Maurizio Bernava e i Segretari regionali della CISL FP, Angelo Fullone e della CISL Scuola, Angelo Prizzi. “L’obiettivo di una pubblica amministrazione più efficace, efficiente e trasparente- affermano i Segretari delle federazioni Cisl FP e Scuola, Franco Arena e Fabio Russo- risponde ad un interesse diffuso, anche se fondato su una inaccettabile campagna denigratoria sui lavoratori pubblici,mortificati e penalizzati dal governo, i quali  al contrario saranno chiamati a realizzare con il loro impegno e capacità l’innovazione”.
“ Scopo dell’iniziativa- conclude Rosanna Laplaca, segretario provinciale CISL- è quello di fornire elementi di conoscenza e di approfondimento ai lavoratori e ai dirigenti, ai rappresentanti sindacali nei luoghi di lavoro che saranno impegnati in prima persona a coniugare l’obiettivo di un miglioramento della qualità del servizio pubblico con la tutela e la difesa degli interessi dei lavoratori che rappresentiamo”.

Related posts