AGIRA: IL COMUNE ADERISCE AL DISTRETTO TURISTICO “TIRRENO-NEBRODI”

Print Friendly, PDF & Email

Il comune di Agira insieme a quattro realtà associative locali hanno recentemente aderito al  Distretto turistico “Tirreno – Nebrodi”.  La decisione di dar vita al soggetto di programmazione turistica, è stata presa all’unanimità dall’assemblea dei sindaci che hanno costituito la “Rete dei comuni dei Nebrodi Città aperta”.  Della provincia di Enna ne fanno parte i comuni di Regalbuto, Nicosia, Troina e Cerami.  Capo d’Orlando è ufficialmente la sede del distretto turistico “Tirreno Nebrodi” composto da una aggregazione di enti pubblici e privati. Fanno parte numerose strutture ricettive ma anche agenzie di viaggio, imprese, associazioni turistiche e centri commerciali. Secondo lo spirito della legge regionale che istituisce i distretti turistici, questa nuova forma aggregativa si propone di promuovere e valorizzare in modo sinergico ed integrato l’offerta turistica. « Aderire al costituendo distretto è di notevole importanza – ha detto il sindaco del comune di Agira Gaetano Giunta  – il territorio che è stato coinvolto ha grandi potenzialità per potersi imporre all’attenzione dei flussi turistici, occorre adesso adoperarsi per valorizzare sempre di più il nostro patrimonio storico e ambientale».
La struttura organizzativa del distretto prevede un presidente, 12 soggetti pubblici e 7 privati
«Lo scopo che si prefigge il distretto – ha detto l’ assessore al turismo Dario Sposito  – è quello di esaltare l’identità del territorio tutelando e valorizzando le risorse storico-culturali; il paesaggio,  l’enogastronomia e l’artigianato locale. Occorre adesso incentivare la cultura dell’ospitalità e incominciare promuovere nel tempo in modo efficace eventi di richiamo».
Un tassello quello del distretto turistico che aggiunge ad altre iniziative volte a incentivare il turismo.
Il Comune di Agira su input della precedente amministrazione presieduta dall’ Ing Gaetano Giunta è stato riconosciuto “centro ad economia prevalentemente turistica e di città d’arte”.
Un opportunità molto importante, offerta dall’assessorato regionale alla cooperazione, in base alla legge 28 del 1999, che permette agli esercenti di ottenere delle deroghe agli ordinari orari di apertura e chiusura degli esercizi commerciali.
«Promuovere lo sviluppo del territorio grazie al distretto turistico Tirreno – Nebrodi – ha precisato l’ assessore alle attività produttive Santo trovato  – significa attrarre flussi turistici, ma anche contribuire alla crescita delle attività imprenditoriali”

Related posts