ORDINANZA DEL SINDACO DI ENNA SULLA PULIZIA DELLE AREE CHE OSPITANO IL MERCATO SETTIMANALE

Print Friendly, PDF & Email

Con ordinanza n. 268 del 9/07/2010 il Sindaco di Enna, Paolo Garofalo, è intervenuto sul tema relativo alla pulizia delle aree che ospitano ogni martedì il mercato settimanale, sia nella parte alta della città che a Enna Bassa. “Siamo partiti dalla considerazione – spiega il Sindaco Garofalo, che molto spesso, a conclusione del mercato, si assiste ad uno spettacolo indecoroso a causa dei rifiuti lasciati sul posto dagli operatori commerciali operanti nell’ambito dei mercati settimanali”. “Ho quindi disposto, attraverso apposita ordinanza, che gli stessi operatori si facciano carico di lasciare pulito lo spazio loro assegnato – continua il primo cittadino – conferendo i rifiuti nell’apposito cassone scarrabile che verrà posizionato nella zona, utilizzando sacchetti di plastica o altri contenitori idonei di cui dovranno fornirsi preventivamente”. Secondo quanto previsto dalla citata ordinanza, gli operatori dei mercati settimanali dovranno effettuare le operazioni di pulizia di loro competenza entro le ore 14, con uno specifico divieto a posticipare tale termine per qualsiasi causa.
Stesso principio dovrà essere applicato in occasione delle fiere stagionali di maggio e settembre.
In caso di violazione di tali disposizioni, oltre ad incorrere nelle sanzioni amministrative e penali previste dalla legge, in caso di ripetuta violazione per almeno due volte nell’arco della sua presenza quale assegnatario di posto al Mercato settimanale, si vedrà revocata l’autorizzazione stessa, senza peraltro alcuna pretesa di restituzione delle somme gia pagate a titolo di TOSAP.
“Con questo provvedimento – conclude il Sindaco – si ritiene di dare un contributo alle esigenze di igiene e decoro della città, in considerazione dell’attuale situazione di difficoltà che la città vive in tema di raccolta dei rifiuti solidi urbani e della necessità che ciascuno faccia la propria parte, contribuendo a tenere pulita la nostra città”.

Related posts