IL GAL ROCCA DI CERERE PRESENTA “LA GUIDA AL CASTELLO DI LOMBARDIA”

Print Friendly, PDF & Email

Martedì 20 Luglio alle ore 18,30 al Castello di Lombardia presso la sala espositiva permanente, ubicata al piano terra dell’ex alloggio del custode, si terrà la presentazione della “Guida al Castello di Lombardia. La guida è stata redatta nell’ambito di un progetto realizzato dal GAL Rocca di Cerere in collaborazione con il Comune di Enna e la Soprintendenza BB.CC.AA di Enna. Il Progetto attraverso un’azione sinergica svolta dai vari Enti è consistito, nel recupero edilizio ed arredo del piano terra e del primo piano dell’immobile, ex alloggio del custode, interno al Castello di Lombardia, lo studio e la realizzazione di un percorso di visita del Castello, in particolare attraverso l’apposizione di pannellature e tabelle didascaliche illustrate atte alla descrizione del sito e alla migliore fruizione. I locali recuperati sono stati destinati, il piano terra, a punto informativo e di accoglienza e centro espositivo, mentre, il primo piano è la sede del “Rocca di Cerere – Geopark”, Distretto Rurale di Qualità, Culturale, Turistico, Sostenibile.

L’intervento ha previsto anche la realizzazione e la stampa della guida al Castello che viene presentata.
Si tratta di una guida bilingue, italiano e inglese, da distribuire ai visitatori del monumento e degli scavi archeologici ivi esistenti, come supporto per una più agevole fruizione e come documento storico-turistico-culturale, traccia concreta della frequentazione del sito. La guida contiene anche una cartina del sito inserita nell’opuscolo per una più agevole fruizione.

Il lavoro che verrà presentato rappresenta uno degli ultimi interventi realizzati nell’ambito del Programma Leader + dal GAL Rocca di Cerere. Nei giorni scorsi è stato presentato presso la RNO Monte Altesina un altro progetto realizzato in collaborazione con il Dipartimento Regionale Azienda Foreste Demaniali, Ufficio Provinciale Enna, che prevede l’uso di strumenti informatici per il riconoscimento delle piante presenti nella riserva nonché dei percorsi guidati interattivi attraverso l’uso di palmari che, forniscono utili informazioni audio-video sui numerosi punti di interesse della riserva.

Related posts