PRESENTATA DAL GAL ROCCA DI CERERE LA “GUIDA AL CASTELLO DI LOMBARDIA”

Print Friendly, PDF & Email

Con un folto ed attento pubblico, riunito presso i locali del quartiere militare spagnolo del Castello di Lombardia, la Società Consortile GAL Rocca di Cerere ha presentato al pubblico la nuova pubblicazione “Guida al castello di Lombardia. La presentazione, tenuta nell’interessante edificio recentemente restaurato e rifunzionalizzato per la fruizione pubblica con fondi comunitari LAEDER + gestiti dalla stessa società, hanno preso parte il presidente del GAL Avv. Giuseppe Artimagnella, il Presidente della Provincia regionale di Enna, Dr. Giuseppe Monaco, il Sindaco di Enna, dr. Paolo Garofalo, il Presidente della Camera di Commercio di Enna Liborio Gulino. I lavori sono stati introdotti dal Direttore della Società consortile dr. Marcello Troìa che ha relazionato sulla politica portata avanti dal Gal per la valorizzazione turistica sostenibile del territorio e sulle importanti sinergie che con il ruolo catalizzatore del GAL sono state messe in campo per la realizzazione di interventi innovativi su tutta l’area della partnership. La guida è stata poi presentata tecnicamente dall’autore dei testi ne delle ricerche, prof. Giuseppe Maria Amato, coordinatore scientifico del Rocca di Cerere E&G Geopark.

Il testo, edito in un agile formato tascabile, arricchito di illustrazioni e schemi che facilitano la comprensione delle lunghe vicissitudini storiche del maniero, presenta anche la versione in lingua inglese ed una lunga sezione di approfondimenti su aspetti della vita dello stesso castello e del suo rapporto con la storia della città turrita.

Questa pubblicazione, che fa seguito ai tanti lavori curati dalla società, è stata realizzata in collaborazione con il Comune di Enna e con la Soprintendenza ai BB. CC. ed AA che ne ha garantito la validazione scientifica.
Il testo, oltre a porsi come strumento di conoscenza “turistica” della fortezza ennese, pone l’accento su aspetti e scoperte che gettano nuova luce sulla complessa storia dell’area monumentale sia per quello che riguarda la acropoli classica dedicata al santuario delle divinità atonie di Demetra e Kore, che per quello che si appartiene alle diverse fasi del castello medievale vero e proprio.

Tutte le informazioni offerte dal testo sono state rese disponibili al pubblico anche sui pannelli posti all’interno del castello e capaci di “accompagnare” il visitatore.
Durante il suo intervento, il Sindaco, ha sottolineato l’importanza di simili interventi che aprono la strada ad una futura, sinergica azione di valorizzazione di questo “gioiello” ennese, e che dimostrano come la concertazione rappresenti il percorso migliore per garantire al territorio il superamento della crisi nella gestione dell’ingente patrimonio storico e paesaggistico che lo contraddistingue.
La guida presentata in prima tiratura omaggio, sarà seguita da simili edizioni dedicate a altri siti ed itinerari del territorio compreso nella coalizione del GAL Rocca di Cerere.

Related posts