L’ASSEMBLEA CITTADINA DEL PD AVVIA LA FASE CONGRESSUALE

L’assemblea cittadina del PD, riunitasi in data odierna, ha deciso di avviare la fase congressuale convocata dalla Direzione Regionale del partito che si concluderà entro il 31 ottobre 2010. Si rende quindi  necessario avviare sin da subito la fase di tesseramento sia con il rinnovo delle iscrizioni per coloro che risultano iscritti alla data del 21 luglio 2009 sia per coloro che vogliono aderire al partito per la prima volta, considerato che quest’ultimi pur non potendo votare possono essere eletti negli organismi dirigenti. Prende atto con amarezza delle dimissioni del segretario provinciale Giuseppe Arena, giunte ad un mese dalla celebrazione dei congressi di circolo e, soprattutto,  perché queste dimissioni arrivano su sollecitazione dell’area Franceschini. Abbiamo apprezzato lo sforzo ed il lavoro profuso da Arena, fatto con passione e impegno, interrotto dalla decisione dell’area Franceschini, Veltroni, Fassino. Cio’ nonostante, teorizzare che qualcuno sia preda della sindrome dell’asso piglia tutto e’ semplicemente risibile, alla luce del fatto che l’area Franceschini e’ sempre stata rappresentata molto al di la’ della propria consistenza numerica, a cominciare proprio dalla segreteria provinciale, votata e sostenuta dall’area Bersani.
Sarebbe stato decisamente più opportuno che della scelta di Arena se ne discutesse negli organismi dirigenti, evitando di perpetrare la cattiva abitudine di ragionare per parti separate.
L’assemblea cittadina del PD condivide la richiesta avanzata dall’On. Galvagno di intervento della segreteria regionale, la cui presenza sara’ di grande aiuto sul fronte della necessaria garanzia del percorso congressuale, favorendo il necessario processo unitario e il rinnovamento nella classe dirigente e delle rappresentanze istituzionali nel rispetto delle regole, dello statuto e delle decisioni democraticamente assunte dagli organismi dirigenti, condividendo, in questo senso, il richiamo all’avvio di un processo unitario avanzato dallo stesso Galvagno.
Si e’ comunque pronti a garantire, sin da domani, quanto finora e’ stato formalmente deciso all’unanimita’ dal partito con la condivisione di tutte le sensibilita’ interne, non ritenendo pero’ opportuno aprire una fase di “patteggiamento” al di fuori degli organismi dirigenti. In questo senso, segnale di vera volontà unitaria sarebbe, prioritariamente, la costituzione del gruppo unico del PD al consiglio comunale di Enna.
L’assemblea approva la proposta relativa alle date congressuali del 25-26 settembre per il circolo di Enna Bassa e 2-3 ottobre per quello di Enna Alta, che saranno conseguentemente vagliate dalla Commissione Provinciale per il Congresso che si riunirà Giovedi   29 Luglio alle ore 17 nei locali del circolo PD di Enna, per far fronte a tutti gli adempimenti relativi alla fase congressuale.

About Post Author