PIAZZA ARMERINA: APPROVATO REGOLAMENTO SULLA RISCOSSIONE DELLA TIA

Print Friendly, PDF & Email

Gli amministratori ed i dipendenti comunali devono essere i primi a rispettare i regolamenti dell’Ente. Da quest’anno la TIA ,disciplinata dall’art. 49 del D.Lgs. n. 22/97, viene riscossa direttamente dal Comune.  Per l’anno in corso si applicherà la tariffa del 2005, ridotta dell’IVA e delle spese di riscossione. Il regolamento approvato dal Consiglio Comune ha efficacia dal 1/1/ 2010 e prevede: a) la riscossione diretta da parte dell’ufficio, evitando i costi della concessione del servizio e della riscossione tramite altre istituzioni; c) non assoggettamento della tariffa a IVA; d) composizione della tariffa in una parte fissa ed una variabile: per le utenze domestiche dipende dal numero dei componenti il nucleo familiare e dalla superficie dell’abitazione. Alla presente nota informativa viene allegato un modello di dichiarazione che ogni contribuente dovrà compilare e consegnare entro il 30 Settembre 2010. Tale dichiarazione potrà essere consegnata tramite fax al n. 0935/982273, raccomandata postale, posta elettronica certificata all’indirizzo: tributi@pec.comunepiazzaarmerina.it, tramite protocollo generale del Comune oppure direttamente all’Ufficio Tributi.
Per l’omessa, infedele o ritardata presentazione della dichiarazione sarà applicata la sanzione prevista dall’art.43 del regolamento comunale, da un minimo di € 12,50 ad un massimo € 100.00.
È stata data disposizione al responsabile del servizio tributario di procedere, subito dopo la scadenza dei termini, all’accertamento dei contribuenti che non hanno presentato la denuncia iniziale  in scadenza al 30/09/2010; iniziando da amministratori e dipendenti comunali, poiché sono chiamati principalmente a dare l’esempio ai cittadini/contribuenti. Con la presente Vi invito tutti quanti a volere presentare all’Ufficio Tributi la denuncia entro e non oltre il 30 Settembre 2010. Quanto sopra consentirà all’Ufficio Tributi di regolarizzare la vs. posizione per calcolare esattamente quanto dovuto ed evitare le sanzioni.

IL SINDACO
F.C.Nigrelli

Related posts