ENNA: NON RICEVE GLI AVANZI PER IL CANE DALLA CUCINA DI UN RISTORANTE ENNESE, E FERISCE CON UN COLTELLO UOMO NEI PRESSI DELLA CUCINA

Print Friendly, PDF & Email

È successo nel pomeriggio di ieri, allorquando un trentenne di Enna si è recato, come faceva solitamente, presso le cucine di un locale del capoluogo per chiedere avanzi per il proprio cane. Qui però, poiché impegnati nella preparazione di un banchetto nuziale, i cuochi, a differenza di quanto solitamente accadeva, non gli hanno potuto dare quanto richiesto. Al rifiuto D. B. ha reagito d’impeto e con un gesto di stizza, estraendo un oggetto dalla propria tasca, ha ferito alla gola un uomo che si trovava nei pressi delle cucine, il quale, dopo avere fatto ricorso alle cure dei sanitari del locale Pronto Soccorso dove gli veniva riscontrata una superficiale ferita, si recava presso gli uffici della Squadra Mobile – 2^ Sezione “reati contro la persona, in danno di minori e reati sessuali” per sporgere denuncia, riferendo di essere stato attinto per motivi futili dal giovane con un coltello che portava in tasca, il quale dopo il gesto si allontanava a bordo del proprio motociclo.

Rintracciato presso la propria abitazione, il trentenne veniva controllato dagli agenti che, all’interno del citato mezzo, rinvenivano un coltello da cucina.

L’uomo, dopo gli adempimenti di rito, è stato deferito alla locale Procura della Repubblica presso il Tribunale di Enna per lesioni lievi aggravate e porto ingiustificato di coltello.

Related posts