LA CONFSAL CHIEDE ANCORA UNA VOLTA LA RETRIBUZIONE DELLE PRESTAZIONI EFFETTUATE IN OCCASIONE DELL’EMERGENZA DI MESSINA.

Print Friendly, PDF & Email

Com’è noto, la CONFSAL Vigili del fuoco, ha continuato a mettere in atto strategie ed iniziative finalizzate alla tutela ed alla salvaguardia del personale Vigil fuoco. A tal proposito desidero parteciparvi la risposta che il Capo dipartimento della Protezione Civile, GUIDO Bertolaso ha girato alla nostra segreteria nazionale in funzione di uno specifico quesito inltrato lo scorso 26 luglio. Tale lettera si era resa necessaria per fare chiarezza sulle modalità di pagamento degli straordinari al personale intervenuto durante l’emergenza Messina, cha ad oggi dopo più di un anno,non ha percepito un solo centesimo per le prestazioni effettuate durante l’emergenza. Dalla lettura, la risposta a firma di bertolaso, non da adito ad interpretazioni o dubbi … le somme pari a 30 Mln di euro sono state versate nelle casse della regione e pertanto diventa palese la responsabilità del Commissario delegato: soggetto attuatore ai sensi delle ordinanze di Protezione Civile n. 3815/2009 e 3865/2010 cui spetta l’onere di versare nelle casse del dipartimento dei vigili del fuoco il credito vantato.  Per fare   chiarezza una volta per tutte, chiederemo immediatamente al Presidente Lombardo un incontro nel quale chiarire definitivamente la questione, con l’auspicio di ottenere nel più breve tempo possibile la retribuzione delle spettanza. Resta inteso, che sono al vaglio le iniziative di lotta, anche eclatanti, da intraprendere nel caso di mancate risposte da parte del presidente della regione.  

IL SEGRETARIO REGIONALE
CONFSAL VIGILI DEL FUOCO SICILIA
VINCENZO CATALANO

Related posts