IL SINDACO DI ENNA INCONTRA I LAVORATORI DI SICILIA AMBIENTE

Print Friendly, PDF & Email

Il Sindaco di Enna, Paolo Garofalo, ha incontrato ieri mattina i lavoratori di Sicilia Ambiente in stato di agitazione a causa del mancato pagamento delle spettanze arretrate. Ai lavoratori il primo cittadino ennese ha dato le più ampie rassicurazioni su un intervento finanziario da parte del Comune, in modo da consentire alla società di gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani di saldare ai lavoratori del cantiere di Enna almeno due mensilità.  Il Sindaco Garofalo ha poi chiesto ai lavoratori di sospendere lo stato di agitazione, pur condividendone la giustezza dei motivi che ne sono alla base, al fine di evitare alla città il grave rischio di ripercussioni igienico-sanitarie, derivanti anche dal protrarsi delle alte temperature. “Grazie al senso di responsabilità di tantissimi nostri concittadini – ha dichiarato al termine dell’incontro il Sindaco Garofalo – che hanno puntualmente pagato almeno la prima rata della bolletta del servizio di nettezza urbana per l’anno in corso, sarà possibile pagare una parte consistente delle mensilità arretrate. Di questo devo dare merito agli ennesi che non si sono fatti attrarre dalle facili argomentazioni  populistiche ed hanno assolto in pieno al loro dovere”. “Per quanto riguarda la difficile situazione di quella che possiamo ormai definire come una vera e propria emergenza – ha poi concluso il primo cittadino – ho già concordato con il Commissario Straordinario, Ing. Michelon, un incontro a Enna, da tenersi Martedì 7 settembre, alla presenza del Presidente della Provincia e ai Sindaci di tutti i comuni dell’ennese, per affrontare l’intera questione e ricercare le migliori soluzioni”.

Related posts