IL PRESIDENTE MONACO RICEVE L’ASSESSORE ARMAO

Print Friendly, PDF & Email

Tornera’ in Sicilia a gennaio l’Afrodite di Morgantina. Smontata in tre parti, sara’ esposta a palazzo dei Normanni, in attesa della sua collocazione definitiva, la chiesa di San Domenico ad Aidone, sua naturale destinazione sin dalla prossima Pasqua . “ Questa le rassicurazione dell’assessore regionale ai Beni Culturali, Gaetano Armao, ieri mattina in visita ufficiale, con lo stuolo dei dirigenti a seguito, negli uffici del presidente della Provincia, Giuseppe Monaco. L’evento ennese coincidera’ con la riapertura della Villa romana del Casale di Piazza Armerina, attualmente in fase di restauro. Il rientro dell’Afrodite  è stato reso grazie  al finanziamento di un milione e 700 mila euro concesso dai fondi del Lotto, il cui decretato di finanziamento è giunto lo scorso 5 agosto sul tavolo dell’assessore. Per il trasferimento in Sicilia, dal Paul Getty Museum di Los Angeles dove si trova dal 1988, la scultura sara’ smontata in tre parti. Dopo  il suo l’arrivo,sarà   esposta,in una speciale teca a vista, nel    Palazzo reale di Palermo, senza però che venga approntato un lavoro di ricomposizione, poiché, vista la delicatezza dei materiali che la contraddistinguono, non  si potranno ipotizzare piu’ di una  ricomposizione e dunque si tratterà  riassemblarla solo ad Aidone,  nella chiesa sconsacrata di san Domenico, già affidata in comodato 35ennale alla Regione Sicilia, attraverso il Fec (Fondo edifici di culto).  San Domenico   oltre all’Afrodite ospitera’ gli argenti di Morgantina e gli acroliti.
L’assessore Armao  ha fatto sapere che chiedera’ a Giuliano Amato, quale presidente del comitato per le manifestazioni del 150° anniversario dell’Unita’ d’Italia, che il ritorno della Venere  e la riapertura della villa del Casale siano inseriti tra i grandi eventi delle celebrazioni, e che per l’occasione venga  invitato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. “Ad Enna sono gia’ arrivati, restituiti dal Metropolitan Museum di New York ed esposti al museo nazionale di Palermo, gli argenti di Morgantina che – ha sottolineato Armao – hanno riscosso in Cina un grande successo ,ottenendo una visibilita’ mediatica internazionale. Dal 15 ottobre si potranno ammirare al  nel museo di Aidone. Soddisfazione da parte del presidente Monaco, il quale commenta “Ci stiamo attrezzando per l’eventi mondiale. Occorre la collaborazione di pubblico e privato poichè è nell’interesse della collettività preparare al meglio una accoglienza i cui frutti saranno proficui , sotto il profilo del  turismo e dell’economia tutta.”

Related posts