ULTERIORI RIDUZIONI DELLE DOTAZIONI IDRICHE DA PARTE DI SICILIACQUE

Print Friendly, PDF & Email

La Società ACQUAENNA S.C.p.A. – soggetto gestore del servizio idrico integrato della provincia di Enna – e il Consorzio A.T.O. n. 5 di Enna comunicano, come da nota pervenuta in data odierna da parte della Società SICILIACQUE S.p.A., che la stessa, a causa  dell’esiguo quantitativo di acqua presente nell’invaso Ancipa (circa 1,8 Mmc.), ha disposto un’ulteriore riduzione dei prelievi dagli attuali 315 l/sec. sino a 280 l/sec., con eventuali ulteriori riduzioni se entro il 15 ottobre prossimo non si verificheranno contributi piovosi significativi. Per quanto riguarda la nostra provincia, tale disposizione provocherà una riduzione del 5% delle portate idriche assegnate a ciascun comune a partire da domani 24 settembre 2010; un’ulteriore riduzione del 6% a partire dal 30 settembre 2010 e, in assenza di novità di rilievo circa il quantitativo di acqua presente nell’invaso Ancipa, un’altra riduzione pari al 15% delle portate assegnate a partire dal 15 ottobre 2010.
“Il Consorzio ATO di Enna – ha dichiarato a tal proposito il Presidente della Provincia di Enna e dello stesso Consorzio, dott. Giuseppe Monaco – ha messo in atto tutte le iniziative atte a scongiurare questa situazione fortemente penalizzante per il nostro territorio, ma purtroppo non è stato finora possibile trovare soluzioni alternative”.
Per quanto riguarda la società di gestione del servizio, l’Amministratore Delegato Ing. Stefano Bovis ha sottolineato come “essendo stati vani i passi compiuti a Palermo per alleviare lo stato di crisi è ora necessario che i cittadini-utenti prendano coscienza della criticità della situazione e collaborino con i nostri tecnici e i nostri operatori, mettendo subito in campo le necessarie iniziative di risparmio idrico e comprendendo la necessità – laddove sarà il caso – di effettuare turnazioni nella distribuzione idrica”.

Related posts