LA E-WORKING PALLAMANO HAENNA PRONTA PER LA NUOVA AVVENTURA

Print Friendly, PDF & Email

Una avventura che si prospetta molto entusiasmante e che potrebbe regalare tante soddisfazioni. E’ quella che inizierà sabato 2 ottobre per la E-Working Pallamano Haenna nel campionato di serie A-1 di pallamano maschile. E’ già dalla prima giornata per i gialloverdi si prospetta una trasferta molto impegnativa con il derby contro l’Albatro Siracusa con inizio alle 18,30 al Palalobello della città aretusea. La formazione siracusana dopo aver rinunciato quest’anno per motivi finanziari al campionato d’Elite, riparte dalla serie A-1 ma con il chiaro intento di disputare un torneo di A-1 da protagonista. Le due formazioni si sono già affrontate in coppa Italia ed a vincere sono stati proprio i siracusani. La E-Working Pallamano Haenna invece si presenta al campionato di serie A-1 dopo due anni di “purgatorio” in A-2 e dove con un nugolo di ragazzini tutti locali, il tecnico Mario Gulino ha nel primo conquistato una miracolosa salvezza, dopo che tutti li davano per spacciati, e nel secondo la qualificazione alla poule promozione. In estate per la società del presidente Flavio Guzzone si è aperta davanti l’opportunità del ripescaggio in serie A-1, e il team ennese anche se non naviga nell’oro da un punto di vista finanziario ha deciso di effettuare uno sforzo non indifferente e tentare questa ennesima sfida, ma senza snaturare la propria filosofia societaria, quella di puntare prima di tutto sugli elementi del vivaio che sempre ha regalato alla società ennese tante soddisfazioni. E la prima scelta coraggiosa quella di rinunciare al tesseramento di un giocatore straniero e rafforzare l’organico con atleti italiani. Tra i nuovi arrivi, il ritorno del terzino trentatreenne sempre ennese Fabrizio Di Vincenzo reduce da due stagioni con il Girgenti dove ha anche vinto un torneo di serie A-2, il ventitreenne portiere mazarese Antonio Scavone, lo scorso anno in forza alla Pallamano Alcamo e il quindicenne catanese mancino di ruolo ala destra Francesco Giuffrida dal Gioco Catania. A questi si aggiungono i talenti locali il portiere diciassettenne Francesco Conte, il ventenne genio e sregolatezza Salvatore Larice il fratello diciottenne Saverio, il ventenne terzino-centrale Giovanni Rosso, il play Daniele La Placa, gli “anziani” il centrale-terzino Santi Lo Manto, l’ala destra Roberto Gulino, più un altro gruppo di giovani leve pronti a dare il loro contributo un torneo dove ufficialmente l’obbiettivo stagionale è quello della conquista di una salvezza tranquilla e magari togliersi anche qualche soddisfazione. L’ultima in ordine di tempo bella notizia che arriva dal vivaio ennese, quella della convocazione per un raduno nazionale under 17 a Lignano Sabiadoro del sedicenne pivot Valentino Amaradio. Per la E-Working Pallamano Haenna le premesse per fare bene ci sono tutte confermate dai confortanti test disputati nel pre campionato con la vittoria di due tornei, rispettivamente a Siracusa ed Agrigento. Tutti gli effettivi sono a disposizione del tecnico Gulino che così per le convocazioni avrà l’imbarazzo della scelta. L’unico dubbio permane su Santi Lo Manto che giovedì scorso ha accusato un piccolo acciacco muscolare ed è stato tenuto precauzionalmente in questi due giorni a riposo. “Siamo pronti per questa nuova sfida – commenta il Direttore Generale della società ennese Luigi Savoca – come società abbiamo cercato di non lasciare nulla al caso e riteniamo che ci siano tutte le condizioni per poter disputare un torneo ricco di soddisfazioni”. “Siamo riusciti a rafforzare l’organico con atleti che potranno esserci molto utili in prospettiva – continua il Direttore Sportivo della E-Working Pallamano Haenna Giuseppe Chillemi – infatti gli ingaggi di Scavone e Giuffrida sono finalizzati sia per il torneo che sta per iniziare ancor di più per il futuro. La nostra è una squadra con una età media tra le più basse del torneo e quindi con ancora margini di crescita notevoli e siano convinti che i nostri tanti campioncini nei prossimi anni ci regaleranno tante sorprese”. “In questo periodo di preparazione abbiamo lavorato tanto e giocato parecchie partite – conclude il coach della formazione ennese Mario Gulino – e non posso che confermare che il bilancio consuntivo di questo periodo di preparazione è senza dubbio positivo. Ma adesso è arrivato il momento delle partite vere. Abbiamo fatto un ottimo lavoro ed arriviamo all’appuntamento dell’inizio del torneo nelle condizioni ideali per iniziare bene”.

Related posts