SCONFITTA PER LA E-WORKING PALLAMANO HAENNA NELLA PRIMA GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE A-1 DI PALLAMANO MASCHILE

Print Friendly, PDF & Email

Una sconfitta dal punteggio che non rispecchia quanto si è visto in campo quella subita dalla E-Working Pallamano Haenna sul campo dell’Albatro Siracusa per 36 a 27 nella prima giornata del campionato di serie A-1 di pallamano maschile. La formazione ennese infatti per oltre 40 dei 60 minuti di gioco ha tenuto testa ai più quotati avversari che hanno allungato nel finale anche grazie a delle scelte arbitrali molto discutibili. Dopo un primo momento di “smarrimento” nella prima parte del primo tempo con i padroni di casa che allungavano sino ad arrivare ad avere 6 reti di scarto, i ragazzi del tecnico ennese Mario Gulino si ricompattavano rientrando in partita e giocandosi la prima parte dell’incontro rete su rete. Il primo tempo si è chiuso con l’Albatro Siracusa in vantaggio di 3 reti (18-15). Anche nella prima parte della ripresa si andava avanti sulla falsa riga del primo tempo sino a quando delle discutibili decisioni arbitrarli nei momenti cruciali dell’incontro, insieme ad una serie di errori commessi sottoporta dagli atleti ennesi consentivano ai siracusani di prendere il largo e di chiudere il match con 9 reti di differenza. Così in casa della E-Working Pallamano rimane un pizzico di rammarico per non avere avuto la possibilità di giocarsi la partita sino all’ultimo, fermo restando che l’Albatro Siracusa con una bella prestazione, ha legittimato alla fine la vittoria conquistata. Ma ad ogni modo in casa ennese si sono riscontrate molte notizie confortanti, in primo luogo che la scelta operata in estate dalla società, quella di puntare solo a giocatori italiani, e per buona parte esordienti in assoluto in A-1, può dare nell’arco del torneo i suoi frutti, visto che tutti gli atleti utilizzati dal tecnico Gulino hanno fornito una prova positiva. In particolare la “batteria” dei terzini centrali Santi Lo Manto, Giovanni Rosso e Fabrizio Di Vincenzo autori rispettivamente di 5, 6 e 7 reti. E tra l’altro quest’ultimo non ha giocato per quasi tutto il secondo tempo a causa di un risentimento muscolare. Ma non sono stati da meno, il play Daniele La Placa,  le ali Salvatore Larice ed il “baby” Francesco Giuffrida ed il portiere Antonio Scavone. “Peccato per come poi alla fine si è chiusa la gara – commenta il direttore sportivo della E-Working Pallamano Haenna Giuseppe Chillemi – questo scarto di 9 reti non ce lo meritiamo assolutamente. Ma è inutile aprire polemiche. La partita è andata in questo modo e basta. In noi però c’è la consapevolezza di avere un gruppo di atleti che può giocare a la pari contro chiunque. L’importante è che degli errori commessi contro il Siracusa si faccia tesoro in vista del prossimo impegno sabato prossimo quando davanti ai nostri tifosi affronteremo l’Ancona”.

Related posts