IL SINDACO SCENDE IN CAMPO CONTRO L’IPOTESI DI REALIZZAZIONE DI UNA MEGA DISCARICA A DITTAINO

Print Friendly, PDF & Email

Il Sindaco di Enna, Paolo Garofalo, interviene a proposito della notizia, emersa recentemente, secondo la quale nella proposta di revisione del piano di gestione dei rifiuti sarebbe prevista la realizzazione di una mega discarica, da oltre un milione di metri cubi, nel bel mezzo del territorio dell’Area di Sviluppo Industriale di Dittaino, di competenza del Comune di Assoro. “Di tutti gli innumerevoli scippi subìti dalla nostra realtà provinciale da parte del governo regionale guidato dall’On. Raffaele Lombardo– spiega il Sindaco – questo è sicuramente il più odioso e penalizzante per il nostro territorio. Il solo pensare, infatti, di trasformare in un’enorme discarica l’area posta in prossimità del realizzando Outlet Village significa voler definitivamente negare alla nostra cittadinanza ed alle sue attività economiche qualsiasi possibilità di rilancio, agendo in modo immotivatamente punitivo nei confronti della nostra realtà provinciale. Tutto ciò senza, peraltro, dimenticare che l’area individuata cade proprio nel bel mezzo di un territorio già occupato da aziende che si occupano di trasformazione alimentare, che sarebbero certamente obbligate a chiudere, per non dire della tradizionale vocazione alla coltura cerealicola della stessa area”. “In questo contesto – continua il primo cittadino – risulta veramente stupefacente la tempistica inusualmente rapida con la quale il Comune di Assoro avrebbe concesso il nulla osta richiesto dalla Regione, badando probabilmente più alla possibilità di incasso delle relative royalties, piuttosto che agli interessi generali del territorio provinciale”.

“Stupisce poi – prosegue Garofalo – l’assoluto silenzio del Presidente della Provincia che si appresterebbe ad avallare questa ulteriore violenza ai danni della nostra gente, dopo aver supinamente subito lo scippo dei finanziamenti per la realizzazione della scala mobile e quelli relativi all’ammodernamento dell’intera rete stradale provinciale”.

“Ritengo che sia opportuno, a questo punto – conclude il Sindaco Garofalo –  l’immediato intervento della deputazione regionale e nazionale a difesa di un territorio che, dopo il provvedimento del governo regionale che prevede la cancellazione dell’ASI di Dittaino e quello che ne ha già ipotizzato la sua sostituzione con un’enorme discarica, scenda in campo con fermezza per impedire la definitiva cancellazione della nostra provincia non solo come entità economica ma anche geografica”.

Related posts