BRUTTA SCONFITTA CASALINGA PER LA E-WORKING PALLAMANO HAENNA

Print Friendly, PDF & Email

Una sconfitta che ci poteva anche stare contro una delle migliori formazioni del campionato ma non però con una così brutta prestazione. E’ quella che è arrivata in casa per la E-Working Pallamano Haenna sabato 9 ottobre al palazzetto dello sport di Enna bassa contro l’Ancona per 30 a 20 nella seconda giornata del girone di andata del campionato di serie A-1 di pallamano maschile. Per i gialloverdi contro i marchigiani rispetto alla prima giornata contro l’Albatro Siracusa dove è arrivata sempre una sconfitta, si è trattata di una preoccupante involuzione sia sul piano del gioco che della determinazione e della concentrazione. A parziale discolpa per i padroni di casa, quello di non aver potuto schierare per quasi tutto l’incontro il terzino Fabrizio Di Vincenzo, a causa di un persistente problema muscolare. Ma ad ogni modo la prestazione offerta contro l’Ancona dai ragazzi del tecnico ennese Mario Gulino, è stata di gran lunga al di sotto delle loro reali potenziali anche se c’è da dire che l’Ancona per quanto ha fatto vedere ha ampiamente meritato la vittoria. Quella degli ennesi è stata complessivamente una prestazione sotto tono di tutto il collettivo. Soprattutto nel secondo tempo quando invece di esserci la reazione per tentare la rimonta, c’è stato invece un cedimento netto. Così dopo due giornate di campionato la E-Working Pallamano Haenna rimane a quota zero in classifica anche se c’è da dire che il girone B del campionato di Serie A-1 si sta confermando più equilibrato che mai e dove non c’è nè una squadra ammazza campionato e nello stesso tempo neanche una squadra materasso. “Una sconfitta contro una formazione quadrata e di esperienza come l’Ancona ci poteva anche stare – commenta il Direttore Generale della E-Working Pallamano Haenna Luigi Savoca – ma sicuramente non ci attendevamo una prestazione dei nostri ragazzi così al di sotto delle loro reali possibilità. Ma tutto ciò non è motivo di preoccupazione. Abbiamo un ottimo gruppo con tanti giovani che stanno anche pagando lo scotto di giocare per la prima volta in serie A-1. Ma siamo sicuri che nell’arco dell’intera stagione sapranno dimostrare tutto il loro valore e ci regaleranno tante soddisfazioni. D’altronde non dobbiamo mai perdere di vista il nostro obbiettivo stagionane che rimane solo e sempre quello di raggiungere la salvezza nella categoria”. 

Related posts