L’ON COLIANNI SU MEGADISCARICA A DITTAINO: “OGGI GRIDONO ALLO SCANDALO QUELLI CHE TACEVANO NEL 2006”

Print Friendly, PDF & Email

La IV Commissione Territorio e Ambiente dell’ARS ha tenuto oggi audizione in merito alle problematiche relative alla realizzazione di un impianto per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti nella valle del Dittaino, in provincia di Enna. Per l’ On. Paolo Colianni, deputato regionale del Movimento per le Autonomie all’Assemblea Regionale Siciliana, “attraverso un impegno corale occorre scongiurare una nuova Napoli in Sicilia”. “Come oggi abbiamo riferito in Commissione, stupisce e preoccupa non solo la vasta operazione mediatica condotta contro il progetto attuale, ma anche il fatto che gridino allo scandalo oggi quegli avversari come il sen. Crisafulli o il ministro Prestigiacomo che tacevano però nel 2006, quando la società Tifeo, con Enel, Panelli, Elettroambiente e Altecoen, chiese ed ottenne di realizzare, in un terreno adiacente quello dell’attuale progetto un impianto di trattamento e biostabilizzazione per 1100 tonnellate di rifiuti non differenziati, da stoccare all’aria aperta, con la fase di differenziazione in aree dell’ASI ed il successivo trattamento in aree attigue. Saremo i primi a batterci affinchè ogni nuovo impianto possa fornire le opportune garanzie di sicurezza al territorio”.

Related posts