AGIRA. SOLIDARIETÀ DEL CONSIGLIO COMUNALE PER LA SITUAZIONE DEL LICEO LINGUISTICO MARTIN LUTHER KING

Print Friendly, PDF & Email

Il consiglio comunale di Agira riunitosi in sessione straordinaria e urgente ha trattato con il prelievo del punto la situazione del Liceo linguistico Martin Luther king. Nei due licei linguistici provinciali: quello di Agira e quello di Enna non è garantito il diritto allo studio per la mancata nomina dei docenti di molte discipline curriculari. La motivazione di tale scelta sarebbe lo sforamento del patto di stabilità da parte della provincia a seguito della manovra estiva Tremonti varata del governo. Il punto all’ ordine del giorno era stato richiesto a seguito della recente mobilitazione di studenti ,docenti e genitori . Recentemente durante l’assemblea degli  studenti con la rappresentanze dei genitori, docenti e personale ATA si è fatto il punto sulla persistente crisi didattica che determina tra l’altro l’impossibilità di adottare un orario definitivo delle lezioni per la mancanza dei docenti di molti insegnamenti quali italiano, diritto, scienze, informatica, storia dell’arte e religione. Mancano inoltre alcuni lettori di madrelingua e insegnanti di sostegno. Il perdurare di queste condizioni potrebbe avere delle conseguenze negative per gli studenti delle quinte classi che dovrebbero sostenere gli esami di maturità. Nonostante gli sforzi della Scuola e dell’Amministrazione provinciale che ha inviato una nota al Dipartimento della Funzione Pubblica e ai Ministeri dell’Economia, della Pubblica Istruzione alla Corte dei Conti per la Sicilia non si intravedono soluzioni imminenti al problema. Gli studenti, all’unanimità, hanno deciso di adottare come forma di protesta un orario flessibile che preveda due ore di didattica ordinaria e due ore di autogestione, garantendo così l’attività didattica, e nel contempo, la promozione di informazione al fine di sensibilizzare la comunità sul problema che quotidianamente vivono. Il consiglio comunale di Agira, che ha visto la partecipazione di numerosi studenti e docenti dell’ istituto preliminarmente ha sentito la vice preside la prof.ssa Palma Sberna la quale ha informato della problematica il consiglio comunale. Dopo numerosi interventi, che hanno evidenziato l’ importanza sociale e culturale dell’ Istituto  il consiglio ha deliberato all’ unanimità di interessare della problematica tutti coloro che hanno responsabilità istituzionali esprimendo solidarietà nei confronti dei docenti e degli studenti. Gli  altri punti all’ ordine del giorno sono stati rinviati a martedi alle ore 19,30. Durante il prossimo consiglio si parlerà della discarica di Dittaino, della “Corona degli Erei” e della giornata commemorativa di coloro i quali sono morti sul lavoro.  

Related posts