COMUNE DI ENNA: I CONSIGLIERI TIMPANARO E CUCI PROPONGONO L’ISTITUZIONE DELLA “CONSULTA DEI MIGRANTI”

Print Friendly, PDF & Email

Una questione che riveste particolare importanza e che risulta essere oltremodo attuale è quella inerente la presenza e la relativa integrazione dei cittadini stranieri ed extracomunitari del nostro territorio. Le comunità di immigrati sono presenti ormai all’interno del nostro tessuto sociale in numero corposo e sostanziale con cifre che si aggirano attorno ai 619 individui, divisi per nazionalità, perlopiù provenienti dalla fascia maghrebina del continente africano, assieme ad una nutrita presenza di cittadini romeni ivi compresa qualche sporadica comunità afferente altri paesi europei come Polonia, Bosnia, Austria, Germania ecc. Un capitolo a parte è rappresentato dagli abitanti dei paesi sudamericani, e dell’oriente come Cina, Corea e Filippine. Da un’attenta disamina non può che scaturire una forte presa d’atto, da parte della classe politica, delle condizioni e delle problematiche che attanagliano tali soggetti, i quali con abnegazione e spirito di adattamento intendono avviare un processo di integrazione completo e totale che coinvolga in pieno le istituzioni.
A tal proposito è intenzione dei sottoscritti Consiglieri Comunali istituire in seno all’amministrazione comunale una Consulta dei Migranti.
Tale circostanza nasce da un’esigenza reale di creare un momento di confronto tra portatori di differenti culture, al fine di favorire un processo integrativo e particolareggiato, che evidenzi problematiche, affronti istanze ed esigenze e rediga progetti volti a migliorare lo status sociale degli stessi.
Naturalmente tale assise avrà una connotazione consultiva e propositiva frutto di una concertazione condivisa su temi inerenti le questioni relative agli immigrati.
E’ volonta, quindi, ferma e decisa di fornire un valido strumento che dia voce a chi, in quest’epoca storica, vive una condizione di difficoltà ed a volte di disagio.
Tengo, infine, a sottolineare che quest’iniziativa è altresì l’evoluzione di un percorso di dialogo ed interazione avviato con l’amministrazione comunale nei mesi scorsi, dove attraverso un incontro organizzato dalla CISL  in cui erano presenti oltre che i sottoscritti, il Sindaco Paolo Garofalo, gli Assessori Guarasci e Notararigo ed i dirigenti sindacali Petracalvina e La Placa.
Da quest’incontro è emersa una forte volontà a procedere in tal senso, soprattutto in relazione a tutte le problematiche che sono state sviscerate con interesse, passione e dovizia di particolari.
Per tutti questi motivi, ma soprattutto per la sensibilità che contraddistingue l’amministrazione comunale verso tale questione, i sottoscritti hanno provveduto a redigere un regolamento che sarà posto al vaglio del Consiglio Comunale e che contiene le linee guida per l’istituzione della suddetta Consulta.
Auspichiamo quindi che attraverso tale iniziativa venga sensibilizzata la classe dirigente e l’opinione pubblica su una tematica importante quale quella dell’integrazione dei cittadini stranieri.

Related posts