NASCONDEVANO LA DROGA NELLE PARTI INTIME. CONIUGI NICOSIANI ARRESTATI

Print Friendly, PDF & Email

Nel pomeriggio di ieri, gli uomini del Commissariato di P.S. di Leonforte – diretti dal Commissario Capo Dott. Salvatore Tognolosi – hanno proceduto all’arresto di LIZZO Filippo, pregiudicato  classe ‘77 e LO VOTRICO Francesca classe ’78, entrambi nicosiani, poiché resisi responsabile dei reati per detenzione illegale di  sostanza stupefacente del  tipo marjiuana, ai fini di spaccio, che la donna nascondeva nelle parti intime. In particolare, nel pomeriggio di ieri, gli uomini del Commissariato Leonfortese, nell’ambito di predisposti servizi di prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti, gli investigatori leonfortesi procedevano al controllo ed alla perquisizione personale, nel territorio di Agira, in corrispondenza del bivio per Nissoria, dell’autovettura Fiat punto condotta da LIZZO Filippo  con a bordo la moglie LO VOTRICO Francesca. Durante il controllo emergeva che  LIZZO Filippo, risultava avere diversi pregiudizi di Polizia a suo carico per associazione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti di cui all’art.74 DPR 309/90, detenzione di sostanze stupefacente ai sensi del DPR 309/90 ed inoltre risultava condannato per omicidio preterintenzionale. Inoltre i due coniugi assumevano un’atteggiamento “insofferente”, che determinava non poco, i poliziotti leonfortesi ad approfondire i controlli. Per questi motivo gli operanti procedevano alla perquisizione personale dei due coniugi.
Nel corso dell’atto di P.G., prima ancora di procedere alla materiale perquisizione, la LO VOTRICO, spontaneamente consegnava  tre involucri di carta stagnola contenenti, complessivamente 30 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” che la stessa occultava, rispettivamente un involucro all’interno della coppa del reggiseno mentre gli altri due sul basso ventre, all’interno dei pantaloni. La sostanza stupefacente rinvenuta  veniva debitamente sequestrata.
Alla luce dei fatti acclarati dagli investigatori leonfortesi, visti i precedenti specifici risultanti a carico dello stesso; considerate le modalità trasporto della sostanza stupefacente acquistata dal LIZZO Filippo e trovata in possesso alla LO VOTRICO Francesca, i due venivano tratti in arresto in flagranza di reato per il reato di cui all’art.73 D.P.R. 309/90 (detenzione illegale di sostanza stupefacente) –
Ultimate le incombenze di rito il LIZZO Filippo, veniva accompagnato presso la Casa Circondariale di Nicosia,  mentre la LO VOTRICO Francesca è stata accompagnata e tradotta presso la Casa Circondariale di Enna entrambi a disposizione dell’A.G. procedente.

Related posts