TROINA: GIOVANE VIOLENTATO CON UN COMPRESSORE

Print Friendly, PDF & Email

Uno scherzo terribile come “punizione” nei confronti di un ragazzo che si era ribellato alle continue angherie che subiva: tre giovani hanno infilato il tubo di un compressore nell’ano della loro vittima aprendo l’aria a forte pressione che gli ha distrutto parte dell’intestino. E’ accaduto a Troina, un paese dell’ennese. I protagonisti della vicenda, tutti di età compresa tra i 20 e i 30 anni, sono stati denunciati per lesioni gravissime dai genitori del giovane, conosciuto in paese come una persona mite. La notizia confermata oggi dai carabinieri era apparsa diversi giorni fa sul web su “Silvmary’s blog” in cui si diceva che “nel paese tutti sapevano della vicenda ma nessuno aveva fatto nulla”. Il ragazzo, che ha 22 anni,

  da mesi era preso di mira dal “branco” con scherzi e burle. Quando, stanco delle continue angherie, si è ribellato i tre lo avrebbero rinchiuso all”interno dell’officina in cui lavora violentandolo con l’ aria compressa. Saranno ora le perizie medico legali a stabilire l’entità delle lesioni provocate dai tre indagati.LIvesicilia.it

Related posts