HOLA DA BUENOS AIRES! TELECONFERENCIA

Print Friendly, PDF & Email

Li separa l’Oceano li unisce la voglia di stare insieme. Così mercoledì prossimo, alle ore 15,00,  gli allievi della scuola elementare De Amicis e quelli del Distrito Scolare nro 21 de Capital Federal di Buenos Aires Argentina, si incontreranno in video conferenza. L’idea nasce da un contatto che il dirigente scolastico della scuola elementare ennese, Maria Belato ha avuto con la  “supervisora” del Distretto di Buenos Aires, Laura Gonzàlez che alcune settimane fa ha inviato a molte scuole italiane e-mail  per permettere così ai bambini delle scuole che supervisiona, 50 per l’esattezza, di mettersi  in contatto con  altri bambini di nazionalità diversa. L’idea è piaciuta alla Dirigente Maria Belato che ha accolto con entusiasmo

 la proposta ed ha subito risposto all’iniziativa di Buenos Aires. Così sono cominciati una serie di contatti con la scuola argentina, con docenti e alunni per  scambiare  idee e conoscenze e raccontare  organizzazione e sistemi scolastici differenti. Ne è nata l’idea di organizzare una videoconferenza, fissata per mercoledì prossimo, 24 novembre alle ore 15,00, le ore 11 per l’Argentina. I bambini  della scuola “De Amicis” saluteranno i nuovi amici con canti e danze folkloristiche. Saranno presenti il sindaco di Enna, Paolo Garofalo, l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Emanuele Guarasci  e il personale tutto della scuola, oltre che gli allievi della De Amicis accompagnanti dagli insegnanti e dal dirigente Belato. “La videoconferenza rappresenta un ambiente di apprendimento collaborativo, perché è un luogo di scambio flessibile che favorisce la libera espressione di idee e opinioni e che stimola gli studenti ad essere creativi ed a condividere  esperienze – dice Maria Belato –  I bambini partecipanti potranno intervenire in tempo reale  con interlocutori lontani oltre 12.000 chilometri. La scuola diventa così  lo scenario perfetto per lo scambio di idee tra studenti, educatori ed esperti da tutto il mondo con punti di vista, esperienze e capacità diverse.”
A Natale è previsto un altro “incontro” con la scuola di Buenos Aires. In quella occasione la De Amicis e la Media Garibaldi, diretta dal preside Michele Lentini, offriranno agli amici argentini il Concerto di Natale che ormai da diversi anni  le due scuole organizzano nel progetto di continuità.
 Per i CHICOS DE LA 6, così sono chiamati  gli alunni della scuola della Capital Federal di Argentina, sarà l’augurio per le vacanze estive. La loro scuola chiude, infatti,  il 18 Dicembre per riaprire a marzo.

 

Related posts