ROSARIO CALCAGNO È STATO CONFERMATO ALL’UNANIMITÀ PRESIDENTE DELL’ANAP CONFARTIGIANATO

Print Friendly, PDF & Email

E’ stato rieletto al termine dell’assemblea che si è svolta ieri in un noto agriturismo di Pergusa, alla quale hanno partecipato il coordinatore regionale Antonino Schirò, il segretario regionale della Confartigianato, Salvatore Puglisi, e numerosi delegati di tutta la provincia. Si è trattato di un appuntamento importante che, oltre ad eleggere il consiglio direttivo chiamato a guidare il sindacato degli anziani e pensionati della Confartigianato ennese per il prossimo quadriennio, ha rappresentato un’utile occasione per tracciare un bilancio sull’attività svolta nel recente passato e fornire alcuni indirizzi operativi per l’immediato futuro. “Un bilancio sicuramente positivo –ha detto Calcagno-, reso possibile dall’impegno profuso da tutti i colleghi

 del consiglio direttivo e grazie alla stretta e fattiva collaborazione con la struttura dell’associazione e con il presidente patronato Inapa Confartigianato, Vincenzo Mantegna, per l’importante opera di assistenza e sostegno svolta a favore degli anziani e pensionati del territorio”. “L’associazione rappresenta un momento di aggregazione e di forza importante nel contesto territoriale, locale e nazionale – ha detto il coordinatore regionale Schirò-. L’Anap è uno strumento di rivendicazione e di proposta di notevole rilevanza nell’azione di radicamento dei diritti delle categorie rappresentate e nella tutela dei loro interessi”. Nel sollecitare una continuità d’impegno anche per il futuro, migliorando e potenziando ulteriormente le attività già consolidate, il segretario regionale Puglisi ha invece invitato l’Anap ad allargare ulteriormente l’orizzonte del proprio impegno, in tutti i comuni della provincia. “Una provincia –ha sottolineato- di 173 mila abitanti, di cui 71 mila sono pensionati, che, quotidianamente, devono affrontare tanti e seri problemi; il nostro sforzo deve essere quello di contribuire a creare le condizioni per una vita migliore, prendendoci a cuore tutte le situazioni e andando incontro ai bisogni dei più deboli”. Componenti del nuovo direttivo: Rosario Calcagno, Francesco Forestiere, Giovanni De Rose, Angela Longi e Giuseppe Punzina di Enna, Nicodemo Costa di Barrafranca, Calogero Sanfilippo di Assoro, Vincenzo Falzone di Leonforte, Domenico La Bruna di Regalbuto, Calogero Siciliano di Pietraperzia e Gaetano Baviera di Aidone.
Pietro Lisacchi

Related posts