VISITOR CENTER DI PERGUSA: FABRIZIO RUSSO RISPONDE ALLE CRITICHE DI UN CITTADINO SULLA GESTIONE DEL CENTRO

Print Friendly, PDF & Email

Rispondo personalmente a ciò che ritengo un ingiusto ed ingiustificato attacco all’operato della cooperativa che rappresento ed a tutti i giovani che con noi collaborano giornalmente. Dal primo giorno di apertura siamo soggetti alla vessazione ed agli attacchi che in differenti sedi ci vengono rivolti a nostro avviso in maniera strumentale. Rigettiamo al mittente ogni accusa, fra l’altro non provata ed infondata, di carenze nella  gestione dei turni di apertura del Visitor Center di Pergusa. In riferimento alle “domeniche ed ai giorni festivi” rimandiamo ai turni di presenza ed alle telecamere di sorveglianza di cui si dispone per ogni verifica ed a tutti gli articoli pubblicati sui quotidiani che danno eco agli eventi realizzati o, come avvenuto

per l’11 novembre, S.Martino, si complimentano pubblicamente con noi per essere stati tra i pochi ad aver promosso iniziative e mantenuto aperto il Centro. I giorni di chiusura che inevitabilmente avvengono sono innanzi tutto dettati da motivi legati alle condizioni climatiche avverse, sia che si tratti, ad esempio,di pioggia o magari di forte vento, ragioni differenti che posso ledere all’incolumità dei fruitori o rendere non agevole e non idonea la permanenza presso l’area.
In riferimento al “Fantasma” dei Soldi Pubblici ed ogni “cattivo pensiero” che possa essere subdolamente innestato, tengo a precisare che la cooperativa non percepisce per la gestione dell’area alcun contributo pubblico né da parte della Provincia né del Gal Rocca di Cerere ai quali va riconosciuto il merito di aver investito e creduto nel recupero del Centro. Prendere in gestione l’area è stata la sfida di un gruppo di giovani ventenni con la volontà di scommettere su se stessi ed impegnarsi nella propria città attraverso il proprio lavoro e con propri investimenti. Molti dei giovani, degli amici, che con me e come me, garantiscono l’apertura al pubblico del Centro, così come gli amici che lì si impegnano nell’organizzazione di eventi culturali lo fanno a titolo di Volontariato, senza neanche percepire un rimborso per le spese personali sostenute né per il proprio impegno. Colgo così anche l’occasione per ringraziarli pubblicamente del loro supporto. Mi duole constatare che si parla continuamente di sostegno ai giovani e di politiche per i giovani ma poi ad ogni occasione le invidie dei mediocri e gli interessi personali di gruppi ben definiti sono sempre pronti ad emergere, in maniera fin troppo frequente in una cittadina piccola come la nostra, spesso vittima di giochi e battaglie strumentali utili ed interessanti solo per chi cerca di trarne vantaggio e tornaconto. Ringraziando tutta quella parte della cittadinanza che silenziosa ma presente ha partecipato alle iniziative promosse e fruito serenamente dell’area, e rincuorati da tutti coloro che giornalmente ci esprimono il loro sostegno invitiamo a partecipare alle prossime iniziative che sono in fase di realizzazione per il periodo natalizio.

Related posts