EMANUELE MACALUSO AD ENNA: “NON HO ADERITO AL PARTITO DEMOCRATICO PERCHÈ PRIVO DI UNA BASE POLITICO-CULTURALE COMUNE”

Print Friendly, PDF & Email

E’ stato accolto da un lungo applauso, il politico, sindacalista, giornalista e scrittore Emanuele Macaluso, (classe 1924) venuto ad Enna a presentare il suo ultimo libro “Sciascia e i comunisti” su invito dell’Associazione “Enna in Movimento” a cui va il merito di avere organizzato l’evento, chiamando a relazionare il Prof.Salvo Andò, il Sen.Nicola Latorre (Vice Presidente del Gruppo PD al Senato) ed il Sen.Beppe Lumia (Componente della Commissione Antimafia) A moderare l’evento Giuseppe Rizza, Presidente dell’Associazione “Enna in Movimento”. Tra il pubblico del Liceo Linguistico A.Lincoln di Enna Bassa, c’era anche il Sen. Mirello Crisafulli,

 L’on Salvatore Termine, il Presidente dell’Università Kore Cataldo Salerno e diversi consiglieri Provinciali e Comunali invitati dall’associazione. Un testo, scorrevole, di facile lettura, dice Latorre, in cui l’autore cerca di riprendere un dialogo immaginario con Leonardo Sciascia, da sempre compagno di grandi battaglie. Dell’Affaire Moro, Macaluso non rinnega la sua adesione alla linea della fermezza, che era invece stata ampiamente criticata da Leonardo Sciascia. “Un testo,  che parlando del passato, ci proietta nel futuro, criticando con forza, una visione del potere che ha dimenticato il senso del bene comune”. Sono queste le parole del Senatore Lumia, che approfitta dell’occasione, per criticare (anche se in maniera indiretta) una certa politica autoreferenziale, che ha dimenticato il senso del bene comune. Oggi è necessario una forma di partito moderna, che sia in grado di elaborare, una dimensione progettuale condivisa e svincolata, dalle piccole cricche”.

Salvo Andò si è invece soffermato sul ruolo dell’intellettuale, che deve consigliare la classe dirigente, di questo paese, facendosi testimonianza del suo tempo”. “La vera battaglia, per l’intellettuale di oggi – dice il Sen Latorre – è quella di smontare, l’egemonia culturale a cui siamo sottomessi. “

A concludere, il dibattito, l’autore del libro, che si è soffermato sul rapporto tra politica e cultura, e quindi sulla polemica tra Sciascia e il partito comunista, che ancora oggi, è sicuramente attuale per parlare alle nuove generazioni. Mentre alla domanda di un giornalista sull’attuale appoggio esterno del Partito Democratico al governo Lombardo, Macaluso ha detto che il compito del Pd deve essere principalmente quello di provare a fare uscire la Sicilia da una lunga storia, segnata dal completo dominio della destra”.

 

Mario Barbarino

Related posts