UDS ENNA: CRITICA IL VOTO CONTRARIO ALLA PROPOSTA DI COSTITUZIONE DI UNA COMMISSIONE SPECIALE PER L’EDILIZIA SCOLASTICA PROVINCIALE

Print Friendly, PDF & Email

Il voto contrario alla proposta di costituzione di una commissione speciale per l’edilizia scolastica rende noto a tutti il disinteresse della classe politica provinciale verso i temi che riguardano la scuola pubblica e la sicurezza della stessa. Questa è una storia che si ripete ormai da tempo: abbiamo assistito nell’ultimo decennio all’immobilismo totale di chi ha diretto prima, con veste di centro sinistra (?), e dirige oggi, con veste di centro destra (?), l’Ente Provincia Regionale di Enna. Non entriamo nel merito delle dinamiche di palazzo che hanno portato al voto contrario della proposta ma, altresì, rilanciamo i temi che ponemmo all’indomani del crollo del controsoffitto del liceo Dante Alighieri. Chiediamo che i responsabili,

 a tutti i livelli, si dimettano dal proprio incarico, che si renda nota a tutti la qualità degli edifici, stilando una mappatura delle scuole a rischio e impegnando le risorse economiche nella messa in sicurezza delle strutture, per fare questo riproponiamo la nostra ricetta che fece scalpore poco tempo fa, ovvero quella di tagliare le risorse ai carrozzoni clientelari e agli enti inutili e/o privati. Crediamo che sia doveroso costituire una commissione di inchiesta che faccia luce sui fatti gravosi che videro un nostro compagno rischiare la vita. Non accettiamo che si vincoli la nostra sicurezza agli intrecci di potere o all’incapacità di chi non vuole assumersi le proprie responsabilità. Noi studentesse e studenti non faremo mai un passo indietro sulla sicurezza scolastica e sul diritto allo studio, pertanto saremo sempre in prima linea a difendere ciò che è nostro per diritto.

 

UNIONE DEGLI STUDENTI ENNA

Related posts