PIAZZA ARMERINA: SI PORTA FURTIVAMENTE PRESSO LA CASSA DEL NEGOZIO E, DOPO AVERLA APERTA, SI APPROPRIA DELL’ INCASSO PRESENTE.ARRESTATO IN FLAGRANZA DI REATO,CARTARRASA GIOVANNI

Print Friendly, PDF & Email

L’uomo, verso le ore 16,30, dopo essere entrato all’interno di una pasticceria della città, approfittando del fatto che il titolare si trovava all’interno dell’adiacente laboratorio, si è portato furtivamente presso la Cassa del negozio e, dopo averla aperta, si è appropriato dell’ incasso presente, circa 150 Euro. Il rumore dell’ apertura della Cassa ha però richiamato l’attenzione del titolare del negozio che ha fatto appena in tempo a vedere il CARTARRASA levare le mani dal macchinario e fuggire di corsa a piedi. L’immediata denuncia telefonica sporta dall’interessato alla C.O. di questo Comando permetteva di diramare tempestivamente le ricerche ad una pattuglia che si trovava nella vicina Piazza Cascino che riusciva a bloccare lo stesso pochi minuti dopo mentre vi stava giungendo ancora di corsa.

Il CARTARRASA veniva quindi condotto presso il Comando, dove veniva  perquisito e trovato in possesso della somma asportata. Lo stesso, riconosciuto senza ombra di dubbio quale autore del furto in questione dal pasticcere che nel frattempo stava sporgendo negli stessi Uffici formale denuncia di quanto accaduto, veniva pertanto dichiarato in stato di arresto.

Il CARTARRASA Giovanni risulta soggetto che da qualche mese a questa parte viene visto girovagare per le vie del centro di Piazza Armerina e diverse volte è stato riconosciuto quale responsabile del furto di piccoli oggetti esposti nei negozi e di qualche cellulare lasciato incustodito per qualche secondo dai clienti di bar e locali pubblici, vicende per le quali finora era stato denunciato in stato di libertà .

Il Magistrato di Turno della Procura di Enna, Dott.ssa Marina Ingoglia, immediatamente informata, ha disposto per l’anziano la conduzione presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari. Il processo per direttissima per la convalida dell’arresto e per il reato contestato all’uomo è previsto per la giornata del 05.01.2011 presso il Tribunale di Enna.