“SERVIZI STRAORDINARI DI PREVENZIONE E CONTRASTO DEI REATI DURANTE LE FESTIVITÀ NATALIZIE E DI FINE ANNO NEL CAPOLUOGO ENNESE”

Nel corso dei servizi di prevenzione – voluti e disposti dal Sig. Questore della Provincia di Enna, dott. Salvatore PATANÈ – svolti nel territorio del capoluogo ennese in occasione delle festività natalizie e di fine anno, gli uomini dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno effettuato numerosi controlli, mirati alla prevenzione dei reati contro il patrimonio, la detenzione e l’uso di sostanze stupefacenti, il controllo delle persone sottoposte ad obblighi,  nonché gli illeciti legati alla circolazione stradale. Diversi servizi, tra l’altro, sono stati disimpegnati in collaborazione con gli uomini della sezione Polizia Stradale, al fine di potenziare i predetti controlli con la specifica propensione tesa a verificare anche il  rispetto delle norme che regolano la circolazione stradale.
I controlli – effettuati con l’impiego di diverse pattuglie e di numerosi uomini, nonché con l’ausilio di strumentazioni quali l’etilometro –  di natura spiccatamente preventiva, mirano anche a scongiurare il verificarsi di incidenti legati al mancato rispetto delle norme del codice della strada, nonché all’uso di sostanze alcoliche e stupefacenti.
Nel corso dei predetti servizi – svolti in corrispondenza delle festività di fine anno, che vedono il centro ed i locali della città di Enna interessati dal flusso di persone che affluiscono nel capoluogo ereo, provenienti anche dai comuni limitrofi – sono stati effettuati numerosi posti di controllo, identificate n. 176 persone, controllati n 161 veicoli, che hanno permesso di effettuare diverse perquisizioni, elevare n. 22 contestazioni amministrative inerenti violazioni al codice della strada, ritirare n. 2 documenti, sequestrare amministrativamente n. 1 veicoli,  nonché controllare n. 35 soggetti sottoposti a misure cautelari o di polizia .
I controlli – specificatamente improntati alla prevenzione delle attività illecite – hanno determinato un sensibile calo della commissione dei reati, anche di quelli contro il patrimonio, in corrispondenza delle fasce orarie e nei giorni in cui sono stati svolti, nonché la diminuzione degli incidenti stradali nel territorio urbano e nel territorio extraurbano immediatamente contiguo.  

About Post Author