PIETRAPERZIA: 91/ENNE SI ALLONTANA DA CASA E SI SMARRISCE NELLE CAMPAGNE DI PIETRAPERZIA, CADENDO E RIMANENDO PRIVO DI CONOSCENZA IN MEZZO ALLA VEGETAZIONE . RITROVATO DAI CARABINIERI

Print Friendly, PDF & Email

Alle ore 14.30 di oggi, presso il Comando Stazione dei Carabinieri di Pietraperzia, un’ insegnante del luogo si presentava al militare di servizio alla caserma, segnalando, angosciata, che l’anziano genitore T.G. 91/enne, sofferente per diverse patologie, era uscito da casa verso le ore 11.00 di quella mattinata senza farne più ritorno.  A nulla erano valse le ricerche effettuate fino a quel momento da parte di tutti i familiari.  Venivano senza indugio attivate le ricerche da parte di tutti gli uomini della Stazione che davano l’allarme alla C.O. della Compagnia di Piazza Armerina, che faceva confluire sul posto tutte le pattuglie disponibili. L’evento veniva immediatamente partecipato alla Prefettura di Enna che disponeva procedersi con tutte le forze dell’Arma a disposizione. Trattandosi infatti di un chiaro caso di un anziano che si era involontariamente smarrito e si trovava chiaramente in quekl momento in grave difficoltà, veniva tempestivamente allertato anche il 12° Nucleo Elicotteristi dei Carabinieri di Catania presso cui è sempre presente un equipaggio pronto a levarsi in volo, per qualsiasi emergenza.
Si dava assoluta priorità alle ricerche occorrendo concentrare il massimo sforzo, perché nel giro di poche ore sarebbe calato il buio, con grave pregiudizio, in caso di mancato ritrovamento, della stessa vita dell’anziano smarrito.
Le ricerche svolte con raggio sempre maggiore dal centro abitato verso le campagne, finivano per interessare anche i viottoli delle stesse, fino a giungere in quella contrada Serre, dove, con felice intuizione, la pattuglia capeggiata dal Comandante della Stazione, Luogotenente Tumminaro e dal C.re “S” MITOLA, ritrovava, semi nascosto dalla fitta vegetazione, accasciato per terra e quasi privo di conoscenza il malcapotato anziano.
Contemporaneamente gli uomini del Nucleo Elicotteri che dall’alto stavano perlustrando le campagne mantenevano sotto controllo l’evolversi della situazione.
Veniva allertato immediatamente il servizio “118”, facendo giungere sul posto un’ambulanza che provvedeva a prestare le prime cure al malcapitato, trasportandolo poi velocemente presso l’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta, dove veniva trattenuto in osservazione.
La presenza delle numerose pattuglie dell’Arma, sia di terra che in volo richiamava sul posto numerosi cittadini che hanno assistito ai soccorsi prestati allo sfortunato anziano.

Related posts