COMUNE DI ENNA: PRESENTATE DAL CONSIGLIERE DARIO CARDACI DUE INTERPELLANZE ALL’AMMINISTRAZIONE GAROFALO

Print Friendly, PDF & Email

In riferimento alla  formulazione del bilancio di previsione 2011, si chiede alla S.V. di voler inserire con procedura d’urgenza apposito punto all’ODG della II CCP per affrontare la questione relativa ai Tickett per i servizi a domanda individuale, con specifico riferimento a quelli relativi all’utilizzo degli impianti sportivi. Vale ricordare di come l’Assessore al ramo abbia, su nostra sollecitazione, più volte dichiarato di avere predisposto la soluzione dell’annoso problema. Prima che il nuovo bilancio prenda definitivamente corpo si ritiene indispensabile conoscere i contenuti di tale soluzione e se soprattutto essa si concilia con quella avanzata da più di un gruppo consiliare e che si sintetizza nell’erogazione di un contributo pari alla somma dovuta da una società sportiva per l’utilizzo dell’impianto. Si fa presente altresì, che nel caso in cui l’Amministrazione non si presentasse in Commissione con una precisa proposta, così per come annunciato in diverse occasioni, si darà immediato corso ad uno specifico atto ispettivo e in caso di risposta insoddisfacente si produrranno tutti gli sforzi ed in qualsiasi forma perché l’oggetto del problema venga affrontato con determinazione e soprattutto in maniera definitiva.

——————-

INTERPELLANZA SU INTERVENTI DA EFFETTUARE ALL’IMPIANTO SPORTIVO DI PERGUSA

In riferimento alle disastrose condizioni in cui versa il campo sportivo di Pergusa, che risulta l’impianto più utilizzato della Città, ed in riferimento alla prossima emanazione del bando regionale sul potenziamento dell’impiantistica sportiva in Sicilia, che potrebbe consentire il completo  recupero della struttura si

I N T E R R O G A

La S.V. per sapere :

1)    Se l’Amministrazione abbia o meno predisposto un piano relativo agli interventi da effettuare sull’impianto, dal momento in cui l’esiguità dei fondi messi a disposizione dal bando consentirebbero ai Comuni che abbiano già un progetto di prevalwere sulle altre richieste
2)    Il motivo per il quale la struttura prefabbricata da tempo immemorabile depositata dietro l’attuale spogliatoio e destinata ad un suo ampliamento, non sia stata collocata in modo definitivo stante le dichiarazioni dell’Assessore al ramo che in più occasiooni ha assicurato la soluzioni dei problemi esistenti.

Dario Cardaci