“DISTRETTO TECNOLOGICO ENERGIA ED EDILIZIA SOSTENIBILE”.GULINO: “RICERCA E INNOVAZIONE PER LO SVILUPPO E PER COMPETERE”. TESORIERE: “UN PROGETTO AL SERVIZIO DELLE IMPRESE E DEL TERRITORIO”

Print Friendly, PDF & Email

Si è svolto oggi presso la sala conferenze della Camera di Commercio di Enna l’annunciato incontro promosso dalla stessa Camera di Commercio e dall’Università degli Studi di Enna “KORE”, Facoltà di Ingegneria e Architettura, propedeutico alla costituzione del “Distretto Tecnologico Energia ed Edilizia Sostenibile”. Ad aprire i lavori dell’incontro Liborio Gulino Presidente della Camera di Commercio il quale ha voluto mettere in risalto l’importanza della costituzione del Distretto, di valenza regionale, ed ha evidenziato quella che è la situazione siciliana in tema di ricerca e di innovazione ed i dati che pongono la Sicilia fra le Regioni con il più basso tasso di imprese tecnologiche, appena il 2% rispetto al 6% del Paese. Poche imprese investono in Sicilia nella ricerca e la ricaduta stessa della ricerca prodotta dalle università statali  e dagli istituti di ricerca sulle imprese e sul territorio in termini di sviluppo,  innovazione di processo e di prodotto è minima. Forte ritardo nella produzione di brevetti: appena 7,9 domande presentate per milione di abitanti in Sicilia contro il 46,9 dell’ Italia, l’80,4 del Piemonte e addirittura il 93,9 della Lombardia.
Obiettivo dell’intervento della Camera di Commercio e del suo sistema è quello di favorire la diffusione ed il trasferimento dell’innovazione tecnologica promuovendo la collaborazione tra imprese ed enti di ricerca; supportare la nascita e la crescita di imprese innovative e promuovere le reti d’impresa per competere.

Il Prof. Antonio Messineo Assistant  di Fisica Tecnica Ambientale alla “KORE” ha illustrato ai partecipanti i documeni preparatori, gli scopi e gli obiettivi  che si la società si propone.
Scopo principale è quello di promuovere attività di ricerca e sviluppo e alta formazione nel settore della produzione e gestione della energia con particolare riferimento alla fonti rinnovabili ed all’applicazione nel settore dell’edilizia per civile abitazione di materiali e tecnologie volte alla riduzione degli impatti sull’ambiente.

In particolare poi ci si propone:
    Promuovere, presentare e gestire progetti di ricerca e sviluppo volti alla crescita della competitività dell’industria siciliana. Promuovendo al contempo lo sviluppo dei soci consorziati nonché la nascita e il consolidamento, sul territorio della Regione Siciliana, di imprese innovative, anche attraverso il trasferimento di conoscenze tecnologiche;
    Realizzare interazioni e sinergie tra soggetti che svolgono attività di ricerca e le loro possibili applicazioni, rafforzando, in particolare, il collegamento tra le Università e i Centri di ricerca operanti in Sicilia, da un lato, e il sistema imprenditoriale regionale, nazionale e internazionale dall’altro;
    Formare personale di ricerca altamente qualificato, anche attraverso la progettazione o realizzazione di prodotti, servizi e programmi di alta formazione.
    Coordinare iniziative e attività di ricerca e sviluppo industriale e di promozione della cultura tecnologica;
    Fungere da centro di raccolta e diffusione di informazioni e proposte tecniche, nell’interesse dei soci e dei potenziali utilizzatori, di prodotti e servizi;
    Partecipare a bandi, programmi e progetti di ricerca e sviluppo e alta formazione.
    Realizzare azioni di animazione, promozione, diffusione e sensibilizzazione nonché di innovazione e trasferimento tecnologico.
    Favorire l’integrazione e collaborazione tra le imprese associate, tra le imprese, i subfornitori e i clienti e distributori per il rafforzamento e completamento della filiera produttiva.
    Supportare la promozione dei prodotti finiti nei mercati internazionali attraverso la partecipazione organizzata delle aziende del Distretto ai principali eventi fieristici.
    Sviluppare nuovi servizi comuni e tecnologie di utilizzo per migliorare la competitività delle imprese partecipanti al Distretto.

Il Distretto  che andremo a costituire, ha detto a chiusura dei lavori  il Prof. Giovanni Tesoriere Preside della Facoltà di Ingegneria ed Architettura di Enna si vuole caratterizzare per la diversità di impostazione rispetto agli altri distretti esistenti; non nasce per rispondere ad un bando o per attingere a finanziamenti pubblici fini a se stessi, ma Il progetto, ambizioso, nasce al servizio del territorio ed il cui elemento centrale saranno le imprese.

La società sarà costituita con atto notarile ai primi di Marzo è oltre all’Università e la Camera di Commercio di Enna vedrà la partecipazione di decine di altri importanti enti anche di valenza nazionale, consorzi e società pubbliche e private.

About Post Author

Related posts