ENNA: DELEGAZIONE DI “FUTURO E LIBERTÀ” INCONTRA IL SINDACO PAOLO GAROFALO SUL BILANCIO PREVISIONALE 2011.

Print Friendly, PDF & Email

Nei giorni scorsi una delegazione comunale di Futuro e Libertà, rappresentata, su indicazione del Presidente provinciale Monaco, dal Capogruppo consiliare Dante Ferrari e da Alessandro Gravina, è stata convocata dal Sindaco Garofalo in merito alle problemtaiche relative al bilancio previsionale 2011. Da una attenta disamina di Garofalo è inequivocabilmente emersa una situazione assai problemtica che, stante a quanto riferito dal primo cittadino, sarebbe esclusivamente da addebitare alla forte contrazione di finanziamenti regionali e nazionali che impedirebbero di potere chiudere il bilancio 2011. I Dirigenti di FLI, pur prendendo atto della drastica riduzione dei trasferimenti di cui sopra, hanno inteso sottolineare quanto segue: – a quali fonti di finanziamento alternative, europee in testa, si è rivolta l’Amministrazione Garofalo nei mesi scorsi onde cercare di supplire a quanto oggi si sta puntualmente verificando ?
–  avevamo o no ragione quando in sede di assestamemto di bilancio 2010 manifestammo il nostro dissenso con voto contrario sulla manovra correttiva che ha visto al contrario destinare quasi 500.000 euro per manifestazioni natalizie e culturali ?
–  quale rigorosa politica di recupero ha messo in campo l’Amministrazione relativamente a tutto ciò che possa fare cassa : strisce blu, passi carrai, pubblicità, censimento patrimonio immobiliare e relativa dismissione, che ad oggi continua solamente ad essere sbandierata ma mai concretamente realizzata o quanto meno avviata ?
–  quali iniziative concrete sono state messe in campo relativamente al PRG ed al Piano commerciale che, in quanto tali, sarebbero in grado di innescare produttivi meccanismi di ripresa lavorativa ed occupazionale ?
– di quale parco progetti dispone il nostro Ufficio tecnico tale da potere consentire allo stesso di accedere in tempo reale a disponibilità finanziarie comunitarie certe ?
–  cosa aspetta ancora l’Amministrazione a stabilire forme di gestione esterna di propri beni ( impianti sportivi, teatro, galleria civica, centro polifunzionale ) in grado di rappresentare forme certe di guadagno o quantomeno di non perdite altrettanto sicure ?   
–  terminato il dissesto da qualche mese, cosa aspetta il Sig. Sindaco a rivedere le tariffe scattate alle stelle nel 2005 con in testa l’ICI ?
L’incontro di cui sopra, sicuramente cordiale, ha tuttavia evidenziato, secondo i Dirigenti del FLI, grande confusione e difficoltà da parte del Sindaco che, al di là delle reali ristrettezze sopra riferite, non ha manifestato alcuna proposta progettuale, anche una sola, in grado di qualificare il bilancio 2011; né tanto meno è bastato a Garofalo incassare la solidarietà dei Parlamentari regionali e nazionali appena incontrati in Consiglio comunale ma non in grado di assicurare alcunchè per elaborare una proposta di bilancio 2011 degna di tal nome.
Il Sindaco, in ogni caso, una proposta ed un‘ idea di Città dovrà portarla all’attenzione del Consiglio comunale che da parte sua, almeno per quanto riguarda larghi settori dell’opposizione, sarà nelle condizioni di elaborare la propria di proposta a conferma di una coalizione che, sotto forma di governo “ombra”, si pone alternativa certa e determinata ad un’Amministrazione che, oltre a non avere i soldi e a non sapere cercarli, pare proprio non avere neanche idee e progetti.   

Dante Ferrari
Alessasndro Gravina

Related posts