FUORI DAL CORO, UISP ENNA E CALTANISSETTA ENTRANO NELLA RETE DI LIBERA

Un’alleanza che si rafforza sul territorio quella tra Libera e Uisp, Unione italiana Sport Per tutti, già partner nazionale del maggiore ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni. Ieri, in occasione del coordinamento regionale di Libera i comitati provinciali Uisp di Enna e Caltanissetta, guidati rispettivamente da Vincenzo Bonasera ed Edmondo Sanfilippo (che ricopre anche il ruolo di responsabile regionale Uisp “area Legalità”) hanno aderito e fatto ingresso alla rete siciliana di Libera, coordinata da Umberto Di Maggio. Idem, per l’associazione antimafia e antiracket “Fuori dal coro” presieduta da Sandro Immordino. Libera di Don Ciotti, ha messo dunque radici anche a Enna inglobando due associazioni: la Uisp, da sempre impegnata nella promozione sociale e nei valori della cittadinanza attraverso lo sport e Fuori dal coro, impegnata in attività di sensibilizzazione alla legalità, prevenzione al racket e sostegno alle vittime oltre che di contrasto alle logiche del clientelismo e di verifica dei fatti storici.
“La scelta di riunire i coordinatori da tutta l’Isola a Enna – ha detto il palermitano Umberto Di Maggio, coordinatore Libera Sicilia – non è una scelta solo geografica. Libera deve cercare di seminare là dove la terra non è pronta a raccogliere questo seme”.
“Saremo punto di riferimento sul territorio ennese di Libera – ha detto Sandro Immordino – con la quale abbiamo iniziato a collaborare fin dalle prime iniziative tra cui, la “Marcia mondiale per la pace” e la “Giornata per la giustizia” organizzata dalla nostra associazione a giugno del 2010. E proprio a giugno, quest’anno, la rete Fuori dal Coro/ Libera/ Uisp  scenderà in campo per un’importante iniziativa che si svolgerà ad Enna. Invitiamo la città e il mondo dell’associazionismo ad avvicinarsi a noi e a dare il loro contributo per lavorare in sinergia”.
“Da circa un anno – ha detto il presidente del comitato provinciale Uisp di Enna, Vincenzo Bonasera – abbiamo aperto le porte della nostra sede ai ragazzi di Fuori dal Coro per consentire alla prima associazione antimafia ennese, apartitica e apolitica, di potersi riunire e lavorare. Noi, siamo in campo con loro. In campo con la legalità utilizzando lo strumento sport per veicolare la cultura del rispetto delle regole e del prossimo”.
“Anche il comitato provinciale di Caltanissetta ha voluto esserci – ha detto il presidente del comitato provinciale Edmondo Sanfilippo e responsabile regionale Uisp “area Legalità” – Crediamo nel concetto di rete Libera nella quale siamo partner a livello nazionale ma è sul territorio che bisogna lavorare. Per questo, rafforziamo la rete con le adesioni e l’impegno dei comitati provinciali”.      
Ad intervenire sul concetto di “rete” è stato Giuseppe Forlano dell’Università della Strada del gruppo Abele.      

About Post Author