L’ON COLIANNI CHIEDE AL PRESIDENTE DELLA VI^ COMMISSIONE REGIONALE SANITÀ, DI APRIRE UNA INDAGINE CONOSCITIVA, SU SANITA’ ENNESE. “LA GENTE CHIEDE EFFICIENZA E RESPONSABILITÀ”

Print Friendly, PDF & Email

“Apprendere dalla stampa  che in pochissimi giorni  nella sanità ennese si sono verificati  gravissimi eventi, suscita preoccupazione  e un grande allarme che lancia  un pesante  segnale che qualcosa non funziona  nella gestione del territorio. La legge regionale n.5   pone in evidenza il raggiungimento della economicità dei servizi, e l’ innalzamento della qualità,  e se non si riesce a coniugare questi due fattori è certo: qualcosa non funziona! E’ necessario a mio modo di vedere, considerare nel territorio  Ennese,  2 nuclei ospedalieri   “ Enna – Piazza Armerina (Enna 1) e Nicosia- Leonforte (Enna 2)  con 4 stabilimenti. In quest’ottica , ritengo, si possono

raggiungere gli standard previsti dalla legge e dalla Organizzazione Mondiale della Sanità (900 parti all’ anno). Alla luce di quanto espresso è necessario che per ogni ospedale, non debba essere il   paziente ad inseguire  l’ equipe medica, ma al contrario la stessa equipe che deve essere pronta ad offrire i servizi in entrambi gli stabilimenti. Inoltre  va da se che gli interventi chirurgici programmati e/o di particolare rilevanza siano attenzionati con cautela e precauzione, effettuandoli dove insiste il Centro di Rianimazione piu’ idoneo. Ritengo altresì sbagliato aver sospeso i ricoveri presso i reparti di ostetricia del P.O. di Piazza Armerina e del P. O. di Leonforte ma è necessario adoperarsi per creare le condizioni ottimali perché nei quattro stabilimenti siano raggiunti gli standard previsti dalla legge .
Ed inoltre è possibile non essere in grado,  in tempi ragionevoli,  far fronte ad una emergenza   per un impianto che va in avaria anche se di nuova generazione e dover aspettare dieci giorni per risolverlo? E’ possibile aprire una importantissima  struttura quale Ospis con un solo medico?
E’ possibile  aprire  P. T . A.  Punto Territoriale di Assistenza e non farle funzionare?
Ho già chiesto al Presidente della VI^ Commissione Regionale Sanità che  apra una  indagine conoscitiva, mandando degli Ispettori ,e  contemporaneamente ho richiesto che  la Commissione, possibilmente, si riunisca ad Enna per fare una attenta valutazione della problematica e dare una giusta risposta alle tante domande del mondo della sanità ennese,e  se dovessero emergere  sbagli o responsabilità paghi chi ha sbagliato e chi è responsabile. La gente  chiede efficienza  e responsabilità,a chi deve  efficienza e responsabilità  e deve assicurare grande attenzione alla problematica della  salute. “

 

About Post Author

Related posts