COMUNE DI ENNA: INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE BIAGIO SCILLIA SU PROGETTI SOLIDARIETÀ INDIVIDUATI DAL PROGRAMMA ANNUALE FEI 2010

Print Friendly, PDF & Email

Il sottoscritto Biagio Scillia, nella qualità di consigliere comunale di Enna eletto nelle fila del MPA, premesso –    che nel mese di dicembre del 2010 il ministero dell’interno pubblicava sei avvisi pubblici per la presentazione di progetti a valenza territoriale;  –    che i fondi messi a disposizione per i progetti a valere sulle sei azioni ammontano a € 13.500.000,00 –    che gli avvisi attengono alla presentazione di progetti a valere su sette distinte azioni; –    che è riconosciuta ai soggetti proponenti la possibilità di presentazione dei progetti in tutte e sette le diverse azioni senza che ciò comporti motivo di nullità; considerato –    che la presentazione di tali progetti riconosce all’ente comunale la possibilità di investire ingenti risorse per: progetti giovanili; azioni di sensibilizzazione, di informazione e di comunicazione; iniziative di mediazione sociale e promozione del dialogo interculturale; programmi innovativi per l’integrazione; capacity building: costituzioni di strutture e reti di intervento; interroga l’Ill.mo Sindaco o l’Assessore al ramo al fine di conoscere mediante risposta orale al prossimo consiglio comunale:     quali e quanti progetti l’ente comune ha ritenuto di dovere presentare;
    quali e quanti progetti l’ente comune ha ritenuto di dovere presentare in forma associata e in forma singola;
    quale lo stato attuale dell’iter di approvazione dei progetti ed in caso di iter completato quali i progetti approvati;
    quali i tempi previsti dall’amministrazione per l’avvio della fase di esecuzione dei progetti approvati.
Biagio Scillia
Ritengo che nonostante i tagli subiti a livello nazionale e regionale, abbiamo diverse opportunità garantite dall’approvazione di numerosi progetti  a cui l’amministrazione può accedere; quindi  qualunque sia il numero dei progetti che verranno in ultima analisi finanziati e indipendentemente dalle risorse che  verranno messe a disposizione, certamente il settore della solidarietà sociale provato dai tagli ne trarrà beneficio.

About Post Author

Related posts