AIDONE: DEVE SCONTARE UNA PENA DI CINQUE MESI E DODICI GIORNI. ARRESTATO UN 35ENNE DEL LUOGO

Print Friendly, PDF & Email

I Carabinieri della Stazione di Aidone, dipendenti dalla Compagnia di Piazza Armerina, hanno tratto in arresto nel tardo pomeriggio di ieri, in esecuzione dell’ordinanza di esecuzione per l’espiazione presso il domicilio delle pene detentive nr. SIEP 167\2010 – Ufficio Esecuzioni Penali datata 05.05.2011, emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Enna, ed in esecuzione dell’ordinanza nr. 450/2011 emessa in data 05.05.2011 dal Magistrato di Sorveglianza di Caltanissetta con la quale è stata concessa l’espiazione presso il proprio domicilio della pena detentiva, tale BARRILE Davide, nato ad Aidone (EN) l’11.11.1976, ivi residente, coniugato, con precedenti di polizia. Il predetto è stato riconosciuto colpevole di tentata estorsione e minaccia continuata in concorso nonché della violazione degli obblighi della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza. I fatti a cui si riferisce la condanna sono accaduti in più circostanze nell’anno 2007 e quindi l’arrestato dovrà espiare una pena complessiva di mesi cinque e giorni dodici di reclusione per i reati di cui agli artt. 612, 629, 110 ed 56 c.p.. Il BARRILE dopo le formalità di rito, è stato accompagnato presso il proprio domicilio dove espierà tutta la pena.

About Post Author

Related posts