ANCE ENNA: “UNA OCCASIONE PERSA PER FARE CHIAREZZA NEI LAVORI PUBBLICI”

Così commenta Pirrone – Presidente ANCE Enna – lo stallo sull’iter  normativo di modifica della Legge sui lavori pubblici conseguente allo  stralcio dell’articolo inserito nella finanziaria regionale approvata la settimana scorsa dall’ARS. “Tutte le aspettative e le promesse di dare trasparenza al settore sono state nuovamente svilite da un incomprensibile stralcio dalla Legge finanziaria approvata dall’ARS la settimana scorsa” “Dopo mesi di incontri in cui abbiamo registrato la buona volontà dell’assessore regionale Russo e la condivisione sulle nostre preoccupazioni di lasciare il mercato del LL.PP. in mano ad un sistema poco trasparente che rincorre il ribasso selvaggio, registriamo l’ennesimo dietro front. Segnale di un disinteresse del legislatore nei confronti del settore e delle esigenze delle imprese sane” “Chiediamo con forza che si arrivi presto ad una nuova normativa che recepisca il codice degli appalti e dia finalmente gli strumenti alle imprese che vogliono concorrere nel rispetto delle regole e in piena legalità di poter operare senza vedersi esclusi da un mercato che oggi premia i più spregiudicati”. “L’apertura del Governo nazionale che ha in fase i definizione una modifica della normativa nel senso asupicato è un buon viatico per definire una legge di recepimento integrale”  “se alle difficoltà normative assommiamo la incapacità a rilanciare gli investimenti pubblici e l’incapacità di dare risposte che da anni aspettano a venire per colmare i ritardi infrastrutturali che patiamo si comprende l’allarme di un settore in coma. ” Al punto in cui siamo occorre che si uniscano le forze sane del territorio e si apra una stagione in cui isieme ci si adperi per trovare risorse, soluzioni, chance per non lasciare che le cose accadano per per renderci protagonisti di un rilancio che dobbiamo alla generazioni future”

About Post Author