CONCORSO “ANGELO SIGNORELLI…LA MAGIA DELLE FACÌVOLE” ORGANIZZATO DAL 1° CIRCOLO DIDATTICO DI ENNA.

Print Friendly, PDF & Email

Come nasce il Concorso “ Angelo Signorelli … la magia delle favole”?. E’ un  desiderio della nipote ( Franca Petralia), insegnante presso la scuola “De Amicis”, quello  di ricordare lo scrittore ennese  che scriveva favole per  bambini, l’eterno fanciullo che insegnava  a non vergognarsi di essere bambini anche in età adulta. Il   dirigente del 1° Circolo didattico dott.ssa Maria Belato, accoglie con grande entusiasmo l’idea di promuovere attraverso il concorso,la divulgazione culturale, l’amore per la lettura, lo stimolo per  il pensiero creativo e  la fantasia anche perchè lei  stessa conosceva bene Angelo Signorelli: ogni volta che tornava nella sua città, lo scrittore  non perdeva occasione di andare a trovare i bambini a scuola  ed instaurava con loro un rapporto così simpatico e divertente  da fargli meritare l’appellativo di “ zio mago”. Era ormai una consuetudine presentare i suoi racconti  e le sue favole con accattivanti giochi di prestigio  che piacevano a grandi e piccini. Era perciò chiamato da tutti“ Il mago delle favole”   e  da ciò il titolo  del concorso. La proposta all’Amministrazione Comunale di indire un concorso trova ampi consensi e subito si mette in moto la macchina operativa per organizzare tutto. Lo scorso anno,la prima edizione del Concorso che ha  quindi lo scopo di ricordare lo scrittore ennese conosciuto  in tutta Italia  per le sue produzioni letterarie per l’infanzia,  riceve larghi consensi ed è un vero successo: sono molte le scuole che  accolgono  la proposta di partecipare al concorso con le  favole  scritte dai bambini . Anche quest’anno alla II edizione del  Concorso  hanno aderito oltre 60 scuole da varie regioni d’Italia ed  è in programma la pubblicazione di un’antologia dei testi migliori.  L’ edizione di quest’ anno mostra una crescita di carattere culturale: vengono coinvolte le Università  Kore di Enna  e l’Università degli Studi di Udine che concedono i loro patrocini
Perché le Università concedono i patrocini al Concorso?
L’Università degli studi di Udine e l’Università Kore di Enna  concedono il patrocinio richiesto dalla scuola per le seguenti motivazioni:
La manifestazione ha come finalità pedagogiche e didattiche  lo stimolo all’amore per la lettura e alla produzione di favole da parte dei bambini  e  ha  come obiettivo la conoscenza di un autore di letteratura  per l’infanzia ,ovvero ricordare   la figura e l’opera di Angelo Signorelli ,nato a Enna e vissuto in Friuli che ha avuto numerosi riconoscimenti per la sua produzione  di letteratura per l’infanzia.
E’ stato coinvolto il prof. Livio Sossi ( Docente di Storia e  Letteratura per l’Infanzia presso l’Università degli Studi di Udine) che è stato uno dei critici più attenti dell’opera di Angelo Signorelli  a cui  ha dedicato anche una parte di una tesi di laurea discussa all’Università di Udine.
Il Kiwanis Club di Enna, nell’anno 2000, invitò il prof. Sossi  per tenere il discorso ufficiale in occasione del conferimento ad Angelo  Signorelli del Premio “Euno” indetto dallo stesso club
Il coinvolgimento delle due Università, Kore di Enna e Udine ,grazie la presenza del Prof.Sossi    rappresenta la sintesi della vita di Angelo Signorelli che ha costruito un “ponte” tra la Sicilia e il Friuli.

Chi era Angelo Signorelli?
BIOGRAFIA  
Enna 1933 – Capriva del Fiuli (GO)2006
Angelo Signorelli  nacque  a Enna l’8 aprile 1933
Conosciuto come il “mago delle favole” per la simpatica abitudine di presentare i suoi libri attraverso accattivanti giochi di prestigio, visse in Friuli dal 1969 dove era arrivato come ufficiale di complemento.
Uscito dall’esercito per dedicarsi all’insegnamento, dimostrò una predilezione particolare verso le attività motorie e l’animazione teatrale, coltivando però una predilezione per “l’affabulazione” orale e scritta ispirandosi alle ricche tradizioni della sua terra ed a quelle altrettanto ricche del Friuli  Venezia Giulia fino ad offrire apporti originali e talvolta innovativi.
Nel 1987 con  La legge del più forte,  vinse il prestigioso premio letterario “H.C. Andersen” considerato uno dei più importanti nel settore della letteratura per l’infanzia. Il racconto inserito nel libro L’arcobaleno della fantasia ( pubblicato nel 1988 dopo aver ottenuto, come opera inedita la medaglia d’oro “Premio Boccaccio” di Roma), può ancora oggi essere considerato come uno dei migliori apparsi negli ultimi anni della sua produzione.
Angelo Signorelli, personaggio prolifico in diversi settori, ha dato alle stampe oltre una ventina di pubblicazioni:alcune sono state tradotte in lingua slovena, croata e friulana e, una, in lingua inglese.
Nel corso della sua attività ha spesso ottenuto premi letterari e riconoscimenti importanti: tra questi  il Premio “Euno” del Kiwanis International Club, che viene assegnato annualmente ad un cittadino ennese distintosi per meriti artistici.
Pur vivendo lontano dalla sua terra egli soleva dire: ” Io non mi sono mai allontanato , neanche per un solo  istante dalla mia patria natìa: Enna è sempre  in me”.
In effetti il suo cuore era legato ad Enna dove spesso si recava per ritrovare sensazioni, amici ed affetti portando anche il bagaglio delle sue creazioni con una serie di manifestazioni al Teatro Garibaldi:” La legge del più forte “ “Cori cori u lacu mori” , “ La principessa delle nuvole” favole rappresentate dagli alunni delle scuole elementari del Plesso Fundrisi e del Circolo De Amicis , scuole con le quali manteneva sempre contatti  come la presentazione del libro “Codamozza”   e delle ultime pubblicazioni che prendevano spunto dallo studio del corpo umano.

Da chi è stata formata la  Commissione Giudicatrice del Concorso?
Nominata dal Dirigente Scolastico sulla base di specifiche  competenze ed esperienze professionali,  è composta  da: Prof. Angelo Di Dio, Dr. Rocco Lombardo, Dr.ssa Cinzia Farina,Prof. Corrado Cristaldi,Prof.Emilio Barbera.

ROCCO  LOMBARDO:
Amico ed estimatore di Angelo Signorelli
studioso di tradizioni e autore di testi per
musiche e  testi
drammatici
-storico dell’arte
-scrittore e autore di
numerosi saggi e
pubblicazioni
-presidente della Società DANTE  
ALIGHIERI  ( società culturale presente in oltre 400 città nel mondo)

CORRADO  CRISTALDI:
Musicista in Italia e all’estero
-compositore di musica per l’infanzia
-didatta
-Illustratore di libri per l’infanzia
-esperto di immagine e multimedialità
-socio della Dante Alighieri

CINZIA  FARINA:
-Studiosa  di letteratura
-conduce corsi di lettura e scrittura creativa
-critico d’arte già insegnante nel settore
-giornalista ,collabora con diverse testate locali e regionali

EMILIO BARBERA:
-scrittore
-editore
-animatore di laboratori di scrittura  per bambini

ANGELO  DI DIO :
-docente di lingua e letteratura italiana
-dirigente scolastico Scuola Media “Savarese” di Enna
ASSESSORE Alla Pubblica Istruzione del comune di Enna

Fra la giuria d’onore il  Prof. Stefano Salmeri , Presidente del Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione e il Prof. Livio Sossi saggista, docente di Storia e  Letteratura per l’infanzia all’Università di Udine, tra i più apprezzati critici e talent scout nel settore della narrativa per ragazzi.
Il Prof. Sossi interverrà personalmente alla cerimonia di premiazione prevista per il 24 maggio per parlare dell’opera dello scrittore Angelo Signorelli ( che conobbe personalmente e con il quale collaborò in più occasioni) e per parlare dell’importanza della scrittura dei ragazzi e della fiaba.
Il Prof.Sossi nei giorni 19 , 20  e  21   ha condotto un seminario sulla letteratura per l’infanzia per  gli insegnanti e incontrerà i bambini per un’esperienza diretta fra i banchi della scuola. . Il comitato organizzatore del Concorso  con questo Seminario dal  titolo: :  COME SCRIVERE CON I BAMBINI : -DALLA LETTURA ALLA SCRITTURA -PROPOSTE DI PERCORSI DIDATTICI CON I LIBRI  ha introdotto quest’anno una novità di alto valore formativo per i docenti impegnati nel difficile compito di alimentare la fantasia e  fare amare la lettura ai bambini.

Il concorso ha un LOGO ?

Il concorso ha un nuovo logo disegnato appositamente dal prof. Corrado Cristaldi  fumettista e illustratore, membro della giuria. Rappresenta un libro aperto dal quale escono come per magia stelle e bolle , che simboleggia in modo perfetto il significato del concorso.
Le scuole premiate vengono a Enna per ritirare i premi
Il  Concorso “ Angelo Signorelli….la magia delle favole” si conclude con una serie di manifestazioni che riguarderanno  bambini, genitori e docenti per i giorni che vanno dal 19 al 24 maggio  prossimi.
Cinzia Farina, membro della Giuri dice  : “ I bambini passano troppo tempo davanti alla televisione, o una playstation, o il computer di casa, e tutto ciò rischia di spegnere la loro fantasia.  Un buon libro, una buona storia raccontata ad alta voce o letta nel silenzio, non solo innesca felicemente il processo creativo dell’immaginazione, ma fornisce modelli utili all’educazione sentimentale dei bambini. Li aiuta cioè a crescere maturando quegli strumenti necessari ad una migliore comprensione ed espressione di se stessi.  Invitarli a scrivere una storia significa trasmettere loro il piacere naturale di incamminarsi per i variopinti sentieri della creatività. E significa anche accompagnarli con delicatezza verso la chiave risolutiva del loro mondo, popolato di ansie e sogni, paure e certezze. Questo il senso del Concorso  intitolato al nostro concittadino Angelo Signorelli, maestro di favole e magie, scomparso nel 2006.”
Livio Sossi  presidente del Comitato d’onore aggiunge: “ Ho accolto con entusiasmo la proposta della dirigente scolastica di realizzare un Concorso Nazionale  per i ragazzi della Scuola Primaria nel ricordo di Angelo Siognorelli, maestro elementare e  pregiato autore di tanti racconti, fiabe e favole per bambini,  premiati e segnalati in tanti Concorsi. Signorelli è nativo di Enna, ma ha vissuto a lungo in Friuli, cercando un ponte letterario tra bambini e  adulti. Anche per questo motivo l’Università degli Studi di Udine ha voluto dare il suo Patrocinio al Premio che si propone di promuovere la  lettura per ragazzi e di diffondere il piacere della scrittura e della lettura.
Conoscevo l’amico Signorelli e ho curato diverse prefazioni di suoi libri, assegnando pure una tesi di laurea sul suo lavoro. Giocare  con le parole, giocare con il linguaggio, come faceva l’ amico Angelo è indispensabile per creare lettori.
La mattina del 23 Maggio, presso l’Università Kore nell’Aula Montessori della  Facoltà di Psicologia e Scienze della Formazione ,il Presidente Prof.Stefano Salmer ha organizzato con gli studenti un Seminarioa cura del Prof. Sossi   dal titolo: TIPOLOGIE TESTUALI  E  ICONICHE DELLA  LETTERATURA PER RAGAZZI   Nel pomeriggio dello stesso giorno presso il Teatro “Garibaldi”   è in programma la presentazione alla Stampa del Concorso Letterario “Angelo Signorelli”.  Le manifestazioni si concluderanno nella giornata del 24 maggio, quando le scuole premiate saranno accolte dal Sindaco presso il Teatro Garibaldi , si presenteranno e quindi si conosceranno  attraverso un interscambio di  performances  che daranno spazio a fantasia e creatività. Un gruppo  di giovanissimi strumentisti curati dalla  SIEM di Enna saluterà gli ospiti con un intervento musicale. Tutte le scuole premiate saranno presenti:  Napoli, Lanciano (CH),Pesaro,Mazara del Vallo, saranno  rappresentate da delegazioni di docenti, genitori e bambini; numeroso il gruppo che giungerà da Roma e ancor più quelli che giungeranno da Palermo, Leonforte e   Agrigento , così come il 4° Circolo di Enna. Nella serata condotta da Pierelisa Rizzo interverrà il prof. Livio Sossi che parlerà dell’opera di Angelo Signorelli avendolo conosciuto personalmente e avendo scritto tante prefazioni alle sue favole. Saranno presentate le opere premiate e verranno  letti alcuni  brani delle  stesse  dall’attore Franz Cantalupo .Verrà presentata anche la  favola di Darwish Htem, ospite della casa Circondariale di Enna, che ha partecipato fuori concorso con un racconto   dal titolo “Il ragazzo sognatore”. Il CORO “De Amicis” saluterà gli ospiti con un Omaggio all’Italia e duetterà con il Tenore e Maestro Antonino Interisano .La serata si concluderà con la visione di un cortometraggio di Tilde Di Dio, dal titolo“Enna …il tempo, la memoria”. Il cortometraggio realizzato dagli alunni e genitori della  Scuola  De Amicis nell’ambito  di un progetto regionale sulla Legalità, parla di tutte le persone che hanno contribuito a fare Grande la città di  Enna.

About Post Author

Related posts