COMMISSIONE SANITÀ: ASSENTE LA DIREZIONE GENERALE DELL’ASP

Print Friendly, PDF & Email

Si è riunita stamani la commissione speciale sanità, presieduta dal socialista, Salvatore Miroddi. Presenti i consiglieri Lupo, Crapanzano, Bannò, Abbate e Regalbuto. Nonostante invitati il direttore generale dell’Asp, Nicola Baldari e il direttore sanitario, Giovanna Volo disertano la riunione senza una giustificazione. In rappresentanza del direttore sanitario è intervenuto Piero Nocilla con il quale però il confronto non si è potuto avviare in quanto non avrebbe potuto prendere impegni o decisioni in merito alle questioni che la commissione intende affrontare, nell’interesse delle comunità ennesi. “ Registro con amarezza da parte della direzione generale la mancata volontà di aprire con la commissione speciale un serio e proficuo confronto sulle tematiche che investono e preoccupano il settore sanitario carente di una seria programmazione con conseguenze sulla qualità delle prestazioni . Il compito della commissione è ,infatti, quello di vigilare e soprattutto di proporre delle soluzioni con il contributo e la partecipazione attiva di tutti i soggetti che rivestono un ruolo nella gestione sanitaria. Abbiamo, infatti, già ascoltato i sindacati, i direttori sanitari degli ospedali e del territorio, seguirà adesso un incontro con i sindaci. La commissione non ha una controparte per cui l’assenza di stamani dei vertici  dell’Asp non trova alcuna motivazione. In qualità di presidente dell’organismo consiliare mi farò carico di contattare personalmente la direzione generale e sanitaria per verificare se esistano da parte loro le condizioni per avviare il tavolo tecnico, che ribadisco, ancora una volta, ha il precipuo compito e obiettivo di cercare la soluzione ai tanti problemi che rendano attualmente la nostra sanità, in alcuni settori, non all’altezza dei compiti e dei ruoli, pregiudicando così la qualità dei servizi”. Il presidente Miroddi non risparmia critiche anche ai colleghi consiglieri. “ Ancora una volta i capogruppo disertano le riunioni della commissione forse pensando che il problema sanitario riguardi sono me e che non investa invece l’intero territorio. Ricordo ai colleghi che siamo chiamati a svolgere il nostro compito sempre e comunque”.

About Post Author

Related posts