AGRICOLTORI AIDONESI: DIMENTICATI DALLA GIUNTA “GANGI”

Print Friendly, PDF & Email

In procinto del prossimo Consiglio Comunale il gruppo consiliare indipendente “Lo Monaco – Alessi” annuncia che sarà presentata un’interpellanza che tocca da vicino l’interesse del mondo agricolo, settore abbastanza trascurato dall’attuale Amministrazione “Gangi”. Nello specifico si tratterà del finanziamento Regionale di circa 60.000,00 Euro per l’intervento nelle strade di campagna, giacente presso le casse comunali dall’Ottobre 2009 e del contributo di circa 5.000,00 Euro, impegnato dal Consiglio Comunale con una variazione di bilancio e regolarmente deliberato in Giunta a fine anno 2010 per il pagamento della Camera di Commercio  a circa  50 giovani insediati in agricoltura nella misura di 106,00 Euro cadauno. Lo Monaco afferma: da circa due anni il contributo Regionale di circa sessantamila Euro non viene speso per gli agricoltori i quali ogni giorno,specie per gli allevatori, faticano a recarsi nelle aziende. La maggiore amarezza nasce dal fatto che per l’ennesima volta si è  affrontato in maniera pietosa il periodo della trebbiatura con seri disagi per il trasporto del grano duro. Non si capisce come mai dopo due anni e dopo che il sottoscritto ha interpellato diverse volte in Consiglio Comunale l’Amministrazione, la somma disponibile ed utilizzabile sin dal 2009 non viene spesa.
Continua ancora Lo Monaco: voglio ricordare a chi ci governa, compreso ai consiglieri che sostengono il Sindaco, che a breve inizieranno le prime piogge, forse di carattere torrenziale e che sicuramente si faticherà a raggiungere i propri poderi.   I veri protagonisti del nostro paese sono i cittadini e non chi è al servizio di essi, quindi mi auguro che gli agricoltori facciano sentire la propria voce e diano una scossa motivazionale a chi dorme sugli allori immerso nella più totale staticità. Stesso discorso vale per i diritti camerali dei giovani agricoltori che, quasi dopo un anno dalla nostra proposta, concepita in seno alla 3° Commissione (attività produttive) da me presieduta,  non vede nessun tipo di risvolto.
Il gruppo Misto “Lo Monaco – Alessi” chiede con forza alla società civile di essere maggiormente presente affinchè nessuno possa arrogarsi il diritto di decidere senza ascoltare ed amministrare personalisticamente,  avulso da qualsiasi logica progettuale.
Infine, conclude il cons. Lo Monaco: la nostra diatriba deve spronare le coscienze di chi ci amministra affinchè non si limitino solamente a servire ma a realizzare progetti che soddisfino i bisogni degli Aidonesi.

Related posts