“SERVIZI STRAORDINARI DI CONTRASTO ALLA CRIMINALITÀ URBANA E RURALE, E PREVENZIONE DEI REATI INERENTI LA C.D. CRIMINALITÀ DIFFUSA, IN AMBITO PROVINCIALE”

Print Friendly, PDF & Email

il Sig. Questore della Provincia di Enna, dott. Salvatore Patané, traccia il consuntivo dell’intensificazione dei servizi di controllo e prevenzione nel territorio della provincia ennese, svolti la scorsa settimana, al fine di scongiurare la perpetrazione dei fenomeni criminosi in genere, sia in ambito urbano, che in ambito rurale, dove è maggiore l’afflusso di villeggianti in occasione del periodo estivo ed in particolare dell’approssimarsi della settimana ferragostana, ed implementare i già esistenti dispositivi di vigilanza e monitoraggio del territorio. In particolare, l’attività dei controlli straordinari della Polizia di Stato, si è concentrata nei territori di Enna e sue contrade Servizi straordinari in ambito provinciale: effettuati controlli e perquisizioni, anche in ambito rurale; la Squadra Mobile della Questura di Enna trae in arresto una persona. Sono state controllate numerose persone e veicoli, anche al fine di verificare spostamenti di persone sospette, soprattutto nelle ore serali e notturne, che potessero porre in essere reati contro il patrimonio. In tale contesto gli uomini della Squadra Mobile della Questura – diretti dal Vice Questore Aggiunto dr. Giovanni CUCITI – hanno tratto in arresto:

?    FAGONE Febbronio, classe 1967, residente ad Enna, manovale, con numerosi precedenti, arrestato nel pomeriggio del 4 agosto 2011, in ottemperanza ad ordine di esecuzione emesso dalla Procura Generale di Caltanissetta per l’espiazione di 7 mesi di reclusione, essendo il FAGONE stato condannato per avere violato le prescrizioni imposte dalla sorveglianza speciale di P.S. e per il tentato il furto di parti di un veicolo parcheggiato lungo la pubblica via.  

I controlli – specificatamente improntati alla prevenzione delle attività illecite, connesse alla criminalità urbana e rurale – espletati in diverse fasce orarie – hanno determinato un sensibile calo della commissione dei reati, anche di quelli contro il patrimonio, in corrispondenza delle fasce orarie e nei giorni in cui sono stati svolti, ed il calo dei furti in abitazione, nonché dei reati connessi alla c.d. criminalità diffusa.

Related posts