“AVEVA LITIGATO CON UN MINORENNE PER FUTILI MOTIVI, DOVUTI AL LAVAGGIO DI UN’AUTOVETTURA, FERITO IL GIOVANE CON UN COLTELLO ERA STATO DENUNCIATO ED OGGI, CONDANNATO”

Print Friendly, PDF & Email

Nella giornata scorsa, gli uomini del Commissariato di Leonforte – diretti dal Commissario Capo Gabriele Presti –  hanno eseguito  l’arresto – in esecuzione del provvedimento emanato dalla Procura della Repubblica di Nicosia –  a carico del pregiudicato Consentino Liborio, leonfortese, classe 1939. Infatti, il pregiudicato, Consentino, nell’Ottobre del 2008, aveva un alterco con un vicino di casa diciassettenne, nato per futili motivi, dovuti al lavaggio di un’autovettura, lavaggio che aveva provocato una pozzanghera d’acqua nella stretta via leonfortese dove entrambi vivono.  I due litiganti si aggredivano reciprocamente. Subito dopo il Consentino impugnava un coltello da macellaio, tramite il quale cercava di colpire il contendente. Quest’ultimo giovane, per difendersi, veniva ferito alle mani dal Consentino, con una evidente perdita ematica.
Per tali ragioni, il Consentino veniva deferito alla competente Autorità Giudiziaria, e nella giornata di ieri, a seguito di sentenza divenuta definitiva, veniva, diveniva destinatario del provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica di Nicosia che ordinava l’esecuzione della pena.
Gli investigatori leonfortesi, dunque, eseguito il provvedimento, associavano il pregiudicato leonfortese alla Casa Circondariale di Nicosia, per scontare la pena.

Related posts