A SPERLINGA, AMMINISTRATORI ASSENTI INGIUSTIFICATI

Print Friendly, PDF & Email

La misura è colma.Le parole sono state usate tutte e non ne restano più.   I fatti sono stati attuati tutti e non ne rimangono più. Contro questo degrado generale in cui è stato abbandonato il paese, non si è lasciato nulla di intentato. Dai Consigli comunali ordinari a quelli  straordinari, dalle lettere aperte alle denunce sulla stampa,  fino agli interventi su Fb posti in essere da indignati cittadini comuni.  Tutto è stato detto.  Tutto è stato fatto. Ma non c’è  stato niente da fare. Perché a fronte di tutto questo l’Amministrazione Comunale ha sempre risposto con la sua assenza. Coerente, sistematica e totale.  Assenti erano quando nel 2009 Sperlinga è stata esclusa dai Borghi più belli d’Italia, assenti sono stati quando nel 2010 Sperlinga è stata esclusa dai paesi a vocazione turistica, assenti sono ancora oggi mentre l’apposita commissione (che non ha preso nemmeno in considerazione Sperlinga) ha ammesso Gangi tra i Borghi più belli d’Italia.   E’ con diabolica coerenza ed invincibile pigrizia  che l’A. C.  perpetua la sua assenza anche durante l’Estate Sperlinghese lasciando il paese nello squallore e nell’abbandono di sempre di fronte a turisti e visitatori.
Con le folte sterpaglie che svettano rigogliose anche sulle antiche rocce del borgo trogloditico.  
Con la testarda sporcizia che dilaga dappertutto nel paese invadendo indiscriminatamente  strade, ville e piazze.  
Siamo felici per Gangi e per il suo Sindaco al quale va il nostro plauso, ma a Sperlinga non resta che piangere.  C’è da dire però che  il Sindaco Matarazzo (assente ingiustificato a Sperlinga)  era presente alla cerimonia per festeggiare l’ingresso di Gangi nei borghi più belli d’Italia da dove il suo paese è stato ignominiosamente escluso.
Forse le amministrazioni locali non andrebbero sciolte solo per mafia, ma anche per incapacità, per pigrizia e per irresponsabilità.

Michele Lo Bianco consigliere di minoranza

Related posts