ENNA: “IL TEATRO CONTEMPORANEO ED IL PARADIGMA SICILIA”

Print Friendly, PDF & Email

Con il Convegno “IL TEATRO CONTEMPORANEO ED IL PARADIGMA SICILIA” il 3 e 4 settembre ad Enna, Latitudini, Rete Regionale di Drammaturgia Contemporanea, presenterà le linee guida delle attività comuni in tutto il territorio siciliano.  In programma spettacoli, incontri con l’autore e tavole rotonde con Franco Scaldati, Vincenzo Pirrotta, Claudio Collovà, critici e docenti dagli atenei siciliani. Enna 31 agosto 2011 Autorevoli registi, attori, autori, critici e docenti universitari interverranno con incontri, tavole rotonde e performance, sabato 3 e domenica 4 settembre a Enna, presso il Teatro Garibaldi, per il Convegno sul tema “Il Teatro Contemporaneo ed il Paradigma Sicilia”, organizzato dalla Rete Latitudini.
In questa occasione Latitudini, Rete Regionale di Drammaturgia Contemporanea, sabato riunirà i suoi associati nella prima assemblea programmatica, mentre domenica alle 15,30, nel corso di una Conferenza Stampa illustrerà le linee guida per le attività da realizzare nella prossima stagione teatrale in tutta l’Isola.
Tra i nomi della scena siciliana e nazionale, presenti nella due giorni di Enna, Franco Scaldati, Vincenzo Pirrotta e Claudio Collovà che parteciperanno a recital e dibattiti. Ampia anche l’adesione di critici, scrittori e docenti dalle Università di Palermo, Catania, Enna e Messina.
A condivisione delle ragioni degli operatori teatrali di tutta Italia, ci sarà un collegamento con il Teatro Valle di Roma, diventato simbolo nazionale dei tagli alla Cultura.
Il Convegno è realizzato grazie al patrocinio del Comune di Enna, la collaborazione  dell’Associazione Nazionale Critici di Teatro e della rivista Sipario, il supporto organizzativo della Compagnia dell’Arpa.
La Rete Latitudini, nata lo scorso mese di maggio a Messina con la firma dell’Atto Costitutivo e il Protocollo d’Intesa, unisce ad oggi già circa 40 tra le più attive e affermate Produzioni teatrali, Teatri pubblici e privati di quasi tutte le province siciliane. Lo scopo principale dell’inedita iniziativa è quello di creare un’efficace sinergia fra le più vivaci e prolifiche realtà dell’Isola e di avviare un Circuito di Distribuzione Regionale di Drammaturgia contemporanea e Teatro di Ricerca. Il metodo è quello di collegare e integrare l’attività già esercitata nei territori di appartenenza, con un’ottimale razionalizzazione delle risorse economiche a disposizione, sempre più scarse nel corso degli ultimi anni.

Related posts