I SITI SICILIANI PATRIMONIO DELL’UMANITÀ PRESENTI AL WORLD TOURISM EXPO DI ASSISI

Print Friendly, PDF & Email

La Sicilia sarà presente alla seconda edizione del World Tourism Expo firmato Unesco, in programma dal 16 al 18 settembre ad Assisi, con due delle eccellenze turistiche e culturali della regione, apprezzate dai visitatori di tutto il mondo: la Villa Romana del Casale di Piazza Armerina, che dal 1997 fa parte dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO grazie ai suoi mosaici interni, e La Valle dei Templi di Agrigento, riconosciuta nel 1997 patrimonio mondiale dell’umanità quale testimonianza della supremazia della città in periodo greco. Visitatori, turisti e operatori del settore – oltre 150 tour operator da tutto il mondo – avranno la possibilità di conoscere l’offerta turistica dei siti patrimonio dell’umanità: i più affascinanti ed esclusivi luoghi ambientali e culturali del mondo, riconosciuti come mete d’eccellenza di un turismo responsabile ed emozionale.

Tra le new entry straniere spiccano Cuba, Malta, Tunisia, Croazia e Giappone mentre la quota di adesione sale al 70% per l’Italia, il paese in testa alla classifica del World Heritage con 45 siti di cui 42 culturali e 3 naturali. Salgono a 150, inoltre, i tour operator e i buyer che da Italia, Usa, Canada, Francia, Regno Unito, Germania, Olanda, Svizzera e Austria arriveranno ad Assisi, dal 16 al 18 settembre, per conoscere l’ampia offerta delle città e dei siti Unesco da inserire all’interno dei cataloghi internazionali.

Il format dell’evento resta sostanzialmente invariato rispetto alla prima edizione. Dal 16 al 18 settembre 2011, dopo l’inaugurazione nel salone papale della Basilica di San Francesco, si tornerà nello splendido Palazzo Monte Frumentario con il percorso espositivo mentre gli spazi di Palazzo Vallemani, nel cuore della città storica, ospiteranno la parte scientifica della manifestazione con incontri, dibattiti e convegni. Il viaggio virtuale tra i luoghi più affascinanti del mondo inizierà ad Assisi, in un percorso espositivo che supera il tradizionale modo di concepire le esposizioni fieristiche, offrendo in un grande open space una ricostruzione suggestiva dei profumi, dei sapori, delle sensazioni e delle emozioni che evocano questi luoghi speciali, attraverso allestimenti di pannelli retro-illuminati, simulazioni tridimensionali, ologrammi e tradizionali degustazioni di prodotti tipici regionali.

Primo ed unico appuntamento mondiale specializzato nel turismo delle città e dei siti UNESCO, il WTE è uno degli strumenti chiave e dei progetti più ambiziosi su cui punta la strategia di promozione turistica dei luoghi patrimonio dell’umanità, con particolare attenzione ai 45 siti italiani (al 2010) che pongono l’Italia in testa alla classifica mondiale (911 siti dislocati in 151 paesi della terra).

Related posts