FORD LEGA IL SUO MARCHIO AL DECAIRONMAN

Print Friendly, PDF & Email

A due settimane dal via della prima edizione del DecaIronMan Sicily 2011 si affianca agli organizzatori un marchio di fama mondiale. Ford ha deciso, infatti, di vivere questa avventura insieme agli atleti provenienti da tutto il mondo. La famosa Casa automobilistica, fondata da Henry Ford nel 1903 in Michigan, ed ha la sede in Germania, dove esiste dagli anni Sessanta. Ford ha già legato il suo marchio in passato a grandi eventi sportivi, come per esempio la UEFA Champions League, dunque la collaborazione con il mondo del triathlon e con una manifestazione che vede la luce per la prima volta in Italia quest’anno, è motivo di orgoglio e grande soddisfazione per i tre organizzatori – ovvero Roberto Lendaro, Giorgio Alessi e Vincenzo Catalano – che insieme alla Triathlon Enna stanno portando avanti questo progetto. Ford fornirà le auto che verranno utilizzate durante la competizione e che saranno uno dei punti di riferimento per gli atleti presenti, molti dei quali le troveranno già ad attenderli all’aeroporto di Catania il 27 di settembre.
Attenta all’ambiente e ad un mondo più pulito, Ford ha aderito subito con entusiasmo al Decaironman che per le sue caratteristiche e peculiarità è una competizione, nonché una disciplina, pulita, lontana dall’inquinamento e dalle contaminazioni dell’ambiente. Gli atleti nuotano, corrono, vanno in bicicletta utilizzando solo la loro forza fisica, la volontà e la resistenza che sono senza dubbio i punti di forza di un evento tanto faticoso. Dal 30 settembre al 10 ottobre, gli atleti affronteranno un Ironman al giorno, per dieci giorni consecutivi, alzandosi alla mattina e partendo alle 7, cercando di finire il tutto entro le 7 del mattino dopo. 3,8 km di nuoto, 180 di bici e 42 di corsa a piedi: questa la loro missione, ogni giorno. Molti di loro detengono record eccezionali, che parlano di 9 ore per portare a termine un intero ironman, oppure di 22 per chiudere un doppio iron man, e cioè 7,2 chilometri di nuoto, 360 in bici e 84 a piedi, di corsa. Ma dieci giorni sono tanti e la fatica comincerà a pesare su di loro come un macigno dopo i primi 4 o 5 giorni e sarà lì che l’evento entrerà nel vivo.
Ford ci sarà, in ogni momento del giorno, accanto a loro, per raccoglierli nei momenti difficili, o per accompagnarli a riposarsi, a fine giornata.

About Post Author

Related posts