IL CONSIGLIERE GIUSEPPE REGALBUTO ESPRIME PREOCCUPAZIONE PER LA RIFORMA GIUDIZIARIA

il consigliere provinciale giuseppe regalbuto con la presente: vuole dare voce alle categorie operanti nell’ambito giudiziario, esternando la propria preoccupazione e quella dell’intera popolazione della provincia di enna, in quanto si evince che nella prospettata riforma giudiziaria, che prevede  dei tagli riguardanti 63 tribunali con almeno 15 magistrati, 58 procure e 681 uffici del giudice di pace non circondariali, rientrerebbero i giudice di pace dei piccoli comuni compreso quello di barrafranca ed il tribunale di nicosia.  Cio’ che particolarmente mi preme e’ laquestione dell’abolizione della figura del giudice di pace di barrafranca, il quale essendo collocato in un punto strategico ( poiche’ barrafranca e’ fra i primi quattro comuni della provincia) e’  al primo posto per numero di cause  svolte nella provincia di enna, inoltre  qualche  sentenza  viene prese  come esempio da altri tribunali.

vorrei anche spendere due parole allineandomi all’operato del coordinatore provinciale del pdl onorevole edoardo leanza , per portare alla luce la questione della probabile soppressione del tribunale di nicosia, visto che comunque tale struttura giudiziaria serve anche parecchi paesi del messinese .                                                                                                                                                              per tale motivo ho chiesto un incontro con il ministro alla giustizia nitto palma il quale dichiara di voler nominare una commissione di esperti per la valutazione di ogni singolo ufficio valutandone: il carico di lavoro , la situazione logistica nonche’ l’effettiva efficienza cio’ nell’intento di poter mantenere  un presidio giudiziario o acccorpare gli esistenti per non lasciare scoperta una  grossa fetta di territorio quale la nostra provincia.                                                                                        ritengo che il tribunali e i giudici di pace siano la garanzia di un territorio e la piu’ alta forma di democrazia per i cittadini i quali  sono garanti indistintamente, il rispetto delle leggi e delle regole passa dal lavoro costante di tutti gli operatori del settore ed il mio auspicio e’ che il governo si renda conto dell’importanza capillare dei giudici di pace e del tribunale di nicosia.

About Post Author